Finestre sull'Arte Video

Finestre sull'Arte - Quinta puntata (speciale)

Melozzo da Forlì (speciale)

Melozzo da Forlì (speciale)


L'umana bellezza



Puntata 5 - 12 aprile 2011
Durata: 28'46"



Clicca qui per il download diretto


La quinta puntata è uno speciale dedicato a Melozzo da Forlì e alla mostra "Melozzo da Forlì - L'umana bellezza tra Piero della Francesca e Raffaello" in corso a Forlì presso i Musei San Domenico fino al 12 giugno. Melozzo è stato uno dei più grandi geni del Rinascimento, e le sue opere conducono il visitatore della mostra attraverso un viaggio nell'ideale di bellezza dalla prima metà del Quattrocento fino ai primi anni del Cinquecento: Melozzo, formatosi osservando le opere di Piero della Francesca, di Beato Angelico, di Andrea Mantegna e dei pittori fiamminghi attivi a Urbino, è stato un artista in grado di modernizzare l'austera e geometrica bellezza di Piero aggiungendo grazia e naturalezza e ponendo le basi per i grandi capolavori di Raffaello. Ilaria e Federico ci portano alla scoperta dei meravigliosi capolavori di Melozzo da Forlì!

Immagine: Angelo che suona il liuto, 1472-75 ca.; affresco staccato, 110 x 78 cm; Roma, Città del Vaticano, Pinacoteca Vaticana



Approfondimenti

Melozzo degli Ambrogi, detto Melozzo da Forlì (Forlì, 1438 - 1494)

Biografia


1438Melozzo degli Ambrogi nasce a Forlì da Giuliano e Iacopa di Francesco.
Anni '50È forse allievo di Ansuino da Forlì. Compie inoltre, forse tra la fine del decennio e l'inizio del successivo, un viaggio a Padova dove conosce l'arte di Andrea Mantegna, decisiva per la sua formazione.
1460 ca.Realizza le figure dell'Annunciazioneconservate agli Uffizi.
1465-70 ca.Probabilmente soggiorna a Roma, e qui esegue il San Marco Evangelista e il San Marco papa.
1472-75 ca.Il cardinale Pietro Riario commissiona a Melozzo gli affreschi per l'abside della chiesa dei Santi Apostoli di Roma, di cui rimangono frammenti conservati presso la Pinacoteca Vaticana.
1477Si trova sicuramente a Roma dove realizza l'affresco (oggi staccato) con Sisto IV che nomina il Platina prefetto della Biblioteca Vaticana, l'unica opera di Melozzo databile con certezza.
1478A quest'anno risale un documento in cui Melozzo viene citato come pictor papalis, ovvero pittore ufficiale della corte pontificia.
1484Melozzo fa ritorno a Forlì. Probabilmente nello stesso anno il cardinale Girolamo Basso Della Rovere gli commissiona la realizzazione degli affreschi della cupola di San Marco nel Santuario della Santa Casa di Loreto. L'opera sarà terminata nel 1493.
1493Melozzo si trova ad Ancona dove lavora ad alcune realizzazioni nel Palazzo Comunale, lasciate però incompiute pochissimo tempo dopo l'esordio dei lavori. Nello stesso anno inizia, insieme al suo allievo Marco Palmezzano, a lavorare alla cappella Feo nella chiesa di San Biagio a Forlì, terminata l'anno seguente. Purtroppo la cappella è andata distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale.
1494Si spegne a Forlì l'8 novembre.
La biografia dell'artista è disponibile gratuitamente in formato PDF, in modo da poterla scaricare, salvare e stampare! Si tratta di un documento agile e rapido che è possibile scaricare liberamente con il sistema Pay with a tweet: significa che è possibile avere la biografia in cambio di un tweet su Twitter o di un post su Facebook. Per scaricarla clicca sul pulsante qua sotto!
Scarica gratis in cambio di un tweet o di un post su Facebook!
Relazioni


Allievo di: Ansuino da Forlì?
Guardò a: Andrea Mantegna - Piero della Francesca - Beato Angelico - Pedro Berruguete - Giusto di Gand
Maestro di: Marco Palmezzano
Guardarono a lui: Antoniazzo Romano - Bramante - Raffaello - Francesco Menzocchi
Principali mecenati e committenti: Sisto IV Della Rovere - Pietro Riario

"La nota" - rubrica a cura di Ambra Grieco


Prospettiva, umanità, bellezza: la meravigliosa arte di Melozzo da Forlì - fai clic sul titolo per leggere l'articolo!

Immagini


Opere in mostra citate durante la trasmissione
Opere di Melozzo da Forlì:

Madonna annunciata (1460 ca.; Firenze, Uffizi)
Arcangelo Gabriele (1460 ca.; Firenze, Uffizi)
Salvator Mundi (1466 ca.; Urbino, Galleria Nazionale delle Marche)
San Marco Evangelisa (1465-70 ca.; Roma, Basilica di San Marco)
San Marco Papa (1465-70 ca.; Roma, Basilica di San Marco)
Sisto IV nomina il Platina prefetto della Biblioteca Vaticana (1477; Roma, Città del Vaticano, Pinacoteca Vaticana)
Angelo che suona il liuto (1472-75 ca.; Roma, Città del Vaticano, Pinacoteca Vaticana)
Angelo che suona la viola (1472-75 ca.; Roma, Città del Vaticano, Pinacoteca Vaticana)
Testa di apostolo (1472-75 ca.; Roma, Città del Vaticano, Pinacoteca Vaticana)
Testa di apostolo (1472-75 ca.; Roma, Città del Vaticano, Pinacoteca Vaticana)


Opere di altri artisti:

Piero della Francesca, San Giuliano (1450 ca.; Sansepolcro, Museo Civico)
Andrea Mantegna, Santa Eufemia (1454; Napoli, Museo Nazionale di Capodimonte)
Artista ferrarese, Il Pestapepe (1450-60 ca.; Forlì, Pinacoteca Civica)
Ansuino da Forlì, Sacra Famiglia (1460 ca.; Altenburg, Lindenau-Museum)
Piero della Francesca, San Girolamo con un devoto (1448-50 ca.; Venezia, Gallerie dell'Accademia)
Piero della Francesca, Madonna di Senigallia (1470 ca.; Urbino, Galleria Nazionale delle Marche)
Giusto di Gand e Pedro Berruguete, Sant'Ambrogio (1473-76; Urbino, Galleria Nazionale delle Marche)
Giusto di Gand e Pedro Berruguete, Boezio (1473-76; Urbino, Galleria Nazionale delle Marche)
Pedro Berruguete, Madonna col Bambino (1490 ca.; Madrid, Prado)
Beato Angelico, Volto di Cristo (1446-47; Roma, Museo Nazionale di Palazzo Venezia)
Domenico Ghirlandaio, San Girolamo nello studio (1480; Firenze, Ognissanti)
Sandro Botticelli, Ritorno di Giuditta a Betulia (1472 ca.; Firenze, Uffizi)
Luca Signorelli, Annunciazione (1491; Volterra, Pinacoteca Civica)
Luca Signorelli, Crocifissione (1502-05 ca.; Sansepolcro, Sant'Antonio Abate)
Raffaello, Angelo (1500-01; Brescia, Pinacoteca Tosio Martinengo)
Raffaello, San Sebastiano (1501-02; Bergamo, Accademia Carrara)
Raffaello, Dio con la Madonna e i cherubini (1500-01; Napoli, Museo Nazionale di Capodimonte)


Altre immagini:
Web Gallery of Arts.

Libri da leggere


Daniele Benati, Mauro Natale, Antonio Paolucci (a cura di), Melozzo da Forlì. L'umana bellezza tra Piero della Francesca e Raffaello, catalogo della mostra (Forlì, Musei San Domenico, 29 gennaio - 12 giugno 2011), Silvana Editoriale, 2011.
Maria Pia Fabbri, Melozzo da Forlì. Pictor papalis, Il Ponte Vecchio, 2011.

Mostre e musei da visitare


- Mostra: Melozzo da Forlì. L'umana bellezza tra Piero della Francesca e Raffaello, Forlì, Musei San Domenico, fino al 12 giugno 2011 (sito internet: www.mostramelozzo.it).
- Roma, Città del Vaticano, Pinacoteca Vaticana
- Roma, Basilica di San Marco
- Urbino, Galleria Nazionale delle Marche
- Firenze, Uffizi
- Loreto (AN), Santuario della Santa Casa





I libri e i musei indicati nella pagina non vogliono fornire un panorama esaustivo sull'artista ma sono indicativi per poter approfondire i contenuti della trasmissione.