Finestre sull'Arte Video

Giovane contadina che accende un fuoco

Autore: Camille Pissarro
1888
Parigi, Musée d'Orsay
Immagine



Tra i soggetti più frequentati da Camille Pissarro agli inizi degli anni Ottanta dell'Ottocento è possibile annoverare le contadine intente alle loro attività, oppure colte in momenti di riposo: questo dipinto, Giovane contadina che accende un fuoco, ci mostra una ragazza che, aiutata da una compagna, sta accendendo un falò in un campo. Pissarro la raffigura in un momento di attività piuttosto intensa perché sta spezzando il ramo che ha in mano per attizzare il fuoco. L'altra contadina, quella che vediamo dietro la nuvoletta di fumo, sembra che stia soffiando sul fuoco per tenerlo vivo. Più indietro, alcune mucche stanno pascolando sullo sfondo di un boschetto. Se ne ricava un senso di serenità e tranquillità.

Questo dipinto, che risale al 1888, è molto interessante anche perché ci offre un importante saggio dell'evoluzione della tecnica di Pissarro, che verso la fine del decennio si sarebbe avvicinato all'opera dei pointilliste, gli esponenti del puntinismo, che partendo dai risultati ottenuti dagli impressionisti proposero un tipo di arte, fondata su basi scientifiche (in particolare sulla teoria del colore), nel quale le forme erano scomposte in unità elementari, piccole macchie di colore (talvolta rese semplicemente con piccoli punti) accostati per creare le figure. Anche Pissarro per un certo periodo provò a dipingere in questo modo, ma presto cambiò il suo modo di lavorare in quanto non soddisfatto da questo tipo di pittura.

Il dipinto appartenne per molto tempo (fin dal momento in cui fu realizzato) al mercante Paul Durand-Ruel, uno dei maggiori responsabili del "lancio" dei pittori impressionisti. Ceduto a un collezionista parigino nel 1930, partì nello stesso anno per gli Stati Uniti in quanto acquistato da un altro collezionista, e tornò in Francia nel 2000 quando fu ceduto allo Stato. Da quell'anno si può ammirare al Musée d'Orsay. È stato esposto anche in Italia, in un'unica occasione, ovvero alla mostra sui capolavori del Musée d'Orsay a Roma nel 2014.

24 ottobre 2016

Aspetta, non chiudere la pagina subito! Ti chiediamo solo trenta secondi del tuo tempo: se quello che hai appena letto ti è piaciuto, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! Niente spam (promesso!), e una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!





Torna all'elenco dei capolavori della rubrica "L'opera del giorno"