Finestre sull'Arte - Terza puntata

Andrea Mantegna

Andrea Mantegna


Il Rinascimento alla corte dei Gonzaga



Puntata 3 - 21 maggio 2009
Durata: 23'27"



Clicca qui per il download diretto


Nella terza puntata Ilaria e Federico si occupano dell'incredibile arte di Andrea Mantegna: un ragazzo povero e dal carattere difficile divenuto poi uno dei grandi geni del Rinascimento. Mantegna univa alla sua forte passione per l'antichità classica un impeccabile utilizzo della prospettiva, motivo per cui le sue costruzioni illusionistiche e le sue figure statuarie sono state fonte di ispirazione per molti artisti successivi. Ripercorriamo insieme la carriera di Andrea Mantegna, dalla formazione a Padova fino alla nomina a pittore ufficiale della corte dei Gonzaga a Mantova.

Immagine: Orazione nell'orto, 1455 ca.; tempera su tavola, 63 x 80 cm; Londra, National Gallery.



Approfondimenti

Andrea Mantegna (Isola di Carturo, 1431 - Mantova, 1506)

Biografia


1431 Andrea Mantegna nasce a Isola di Carturo nelle vicinanze di Padova. Il padre, Biagio, fa il falegname.
1440 ca. Si trasferisce a Padova dal fratello Tommaso che svolge la professione di sarto.
1441 Entra a far parte della bottega dello Squarcione.
1448 Insieme al maestro si reca a Venezia per lavoro. Contemporaneamente dipinge una Madonna con Bambino e santi datata e firmata (e dalla quale è stato possibile ricavare la data di nascita del pittore) purtroppo andata perduta. Nello stesso anno litiga con lo Squarcione chiedendo al maestro un risarcimento economico per l'attività che Andrea ha eseguito per lui. Il giovane artista ottiene dopo un processo l'indipendenza dallo Squarcione ma deve far fronte ad alcuni oneri economici che ripagherà in nove anni. Sempre nel 1448, il fratello Tommaso firma per conto del fratello minorenne il contratto per gli affreschi della cappella Ovetari a Padova.
1449 Il duca Lionello d'Este lo chiama a Ferrara per eseguire il suo ritratto (andato perduto).
1452 Lavora nella Basilica di Sant'Antonio dove affresca una lunetta oggi staccata e conservata nella Scuola del Santo.
1453 Per la chiesa di Santa Giustina esegue il Polittico di san Luca oggi conservato nella Pinacoteca di Brera.
1454 Sposa Nicolosia Bellini, sorella di Giovanni e Gentile.
1455 ca. Dipinge l'Orazione nell'orto conservata alla National Gallery di Londra.
1457 L'abate Gregorio Correr gli commissiona il Polittico di San Zeno. L'opera verrà terminata nel 1459.
1460 Andrea si trasferisce a Mantova su invito dei Gonzaga, ai quali il nome del pittore viene probabilmente suggerito dall'abate Correr.
1465 Inizia a lavorare al suo grande capolavoro: la “camera picta”, meglio nota come Camera degli Sposi, nel Castello di San Giorgio a Mantova, una delle più importanti opere della storia dell'arte.
1466 Compie un breve soggiorno a Firenze.
1474 Terminano i lavori alla Camera degli sposi. Forse attorno a quest'anno esegue anche il celeberrimo Cristo morto, ma la datazione di quest'opera è quanto mai incerta.
1476 Inizia a lavorare alla costruzione della sua casa, oggi visitabile.
1480 Dipinge il San Sebastiano del Louvre.
1485 Il marchese Francesco Gonzaga gli commissiona il ciclo dei Trionfi di Cesare. Le tele saranno terminate nel 1595.
1489 Soggiorna a Roma dove decora la cappella di Innocenzo VIII, andata in seguito distrutta. Dipinge anche alcune opere tra cui la Madonna delle cave conservata oggi agli Uffizi.1
1490 Francesco Gonzaga sposa Isabella d'Este, con la quale Andrea avrà un rapporto piuttosto conflittuale.
1496 Dipinge la Madonna della Vittoria.
1497 Esegue il Parnaso per Isabella d'Este e la Madonna Trivulzio.
1504 Dipinge un'altra opera per Isabella d'Este, Atena scaccia i vizi dal giardino delle virtù, pendant del Parnaso.
1506 L'artista scompare a Mantova il 13 settembre. La notizia sconforta Albrecht Dürer che di lì a poco avrebbe soggiornato a Mantova proprio per conoscere Andrea.
La biografia dell'artista è disponibile gratuitamente in formato PDF, in modo da poterla scaricare, salvare e stampare! Si tratta di un documento agile e rapido che è possibile scaricare liberamente con il sistema Pay with a tweet: significa che è possibile avere la biografia in cambio di un tweet su Twitter o di un post su Facebook. Per scaricarla clicca sul pulsante qua sotto!
Scarica gratis in cambio di un tweet o di un post su Facebook!
Relazioni


Allievo di: Francesco Squarcione
Guardò a: Donatello - Rogier van der Weyden - Piero della Francesca - Paolo Uccello - Jacopo Bellini - arte classica
Maestro di: Bartolomeo Montagna - Lorenzo Leombruno - Stefano Falzagalloni
Guardarono a lui: Cosmè Tura - Giovanni Bellini - Gentile Bellini - Niccolò Pizzolo - Ansuino da Forlì - Girolamo da Cremona - Carlo Crivelli - Lorenzo da Viterbo - Donato Bramante - Bramantino - Michele da Verona - Correggio
Principali mecenati e committenti: Gregorio Correr - Ludovico III Gonzaga - Federico I Gonzaga - Francesco II Gonzaga

Immagini


Opere citate nella trasmissione (facendo clic si apriranno in una pagina nuova):

Orazione nell'orto (1455 ca.; Londra, National Gallery)
Cappella Ovetari: San Cristoforo saettato e Trasporto del corpo di san Cristoforo (1451-59; Padova, Chiesa degli Eremitani)
Pala di San Zeno (1457-59; Verona, San Zeno)
Camera degli Sposi: parete della Corte - parete dell'Incontro - soffitto - autoritratto - oculo (1465-74; Mantova, Castello di San Giorgio)
Trionfi di Cesare: Portatori di insegne - Carri trionfali, trofei e macchine da guerra - Portatori di trofei - Portatori di vasi e tori - Gli elefanti - Portatori di corsaletti e armature - I prigionieri - I musici - Giulio Cesare (1485-95; Londra, Hampton Court)
Madonna della Vittoria (1496; Parigi, Louvre)
Madonna Trivulzio (1497; Milano, Castello Sforzesco)
Cristo morto (datazione incerta; Milano, Pinacoteca di Brera)


Altre immagini:


Web Gallery of Arts

Libri da leggere


- Michele Cordaro, La camera degli sposi di Andrea Mantegna, Electa, 2006.
- Francesca Marini, Mantegna, Rizzoli, 2004.

Mostre e musei da visitare


- Padova, Chiesa degli Eremitani
- Mantova, Palazzo Ducale
- Mantova, Basilica di Sant'Andrea
- Verona, Basilica di San Zeno
- Verona, Museo di Castelvecchio
- Firenze, Galleria degli Uffizi
- Milano, Castello Sforzesco
- Milano, Pinacoteca di Brera
- Parigi, Louvre
- Londra, National Gallery
- Londra, Hampton Court
- Madrid, Prado





I libri e i musei indicati nella pagina non vogliono fornire un panorama esaustivo sull'artista ma sono indicativi per poter approfondire i contenuti della trasmissione.




Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Arte antica     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Barocco     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Genova     Roma    

Strumenti utili