Finestre sull'Arte - Ventiquattresima puntata

Giotto

Giotto


"Rimutò l'arte di dipingere di greco in latino"



Puntata 24 - 30 novembre 2010
Durata: 29'14"



Clicca qui per il download diretto


"Rimutò l'arte di dipingere di greco in latino": così Cennino Cennini scriveva a proposito dell'arte di Giotto sottolineandone la grandissima importanza. Giotto infatti abbandonò la ieraticità e la solennità della pittura precedente, bizantineggiante, in favore di un'arte più naturale e più fedele alla realtà. Giotto è uno dei pittori più famosi della storia dell'arte, su di lui sono molte le leggende e gli aneddoti: eppure, di un pittore così importante neppure conosciamo il vero nome. Forse Biagio o Ambrogio, veniva dalle colline del Mugello e fu allievo di Cimabue: dopo la puntata che abbiamo dedicato alle "Storie di san Francesco" di Assisi vogliamo in parte ripercorrere la sua carriera, analizzando da vicino alcuni dei suoi più grandi capolavori.

Immagine: Adorazione dei Magi (particolare), 1304-06 circa; affresco, 200 x 185 cm; Padova, Cappella degli Scrovegni.



Approfondimenti

Giotto di Bondone (Vespignano, 1267 - Firenze, 1337)

Biografia


1267 Probabile anno della nascita a Vespignano, nel Mugello.
Anni '70-'80 Compie la sua formazione con Cimabue come maestro. Forse compie anche un viaggio a Roma.
1295 ca. Inizia a lavorare al Crocifisso di Santa Maria Novella. Parallelamente può aver iniziato in quest'anno a lavorare agli affreschi della Basilica Superiore di Assisi. Tuttavia la paternità giottesca degli affreschi assisiati è ancora oggetto di indagine e di accese discussioni.
1300 ca. Realizza il San Francesco del Louvre.
1300 È a Roma dove realizza alcune opere che non sono sopravvissute.
1303 Enrico Scrovegni, padovano, decide di affidare a Giotto la decorazione ad affresco della celeberrima cappella che porta il suo nome. I lavori in quello che è uno dei maggiori templi dell'arte mondiale termineranno due anni più tardi.
1304 ca. Intorno a quest'anno Giotto lavora a Rimini dove esegue il Crocifisso conservato nel Tempio Malatestiano.
1306 ca. Giotto lavora agli affreschi del Palazzo della Ragione di Padova, andati distrutti durante un incendio nel Quattrocento.
1309 È di nuovo ad Assisi dove lavora agli affreschi della Basilica Inferiore.
1310 Torna a Firenze ed esegue la Madonna di Ognissanti.
1318 ca. Inizia a lavorare alla Cappella Peruzzi in Santa Croce a Firenze.
1320 ca. Forse attorno a quest'anno è a Roma dove riceve la commissione del Polittico Stefaneschi.
1325 ca. Esegue gli affreschi della Cappella Bardi in Santa Croce a Firenze.
1328 Si trasferisce a Napoli dove lavora per gli Angiò. Rimane nella città partenopea fino al 1333.
1334 Compie un soggiorno a Bologna. Nello stesso anno, in data 12 aprile, viene nominato capomaestro dell'Opera del Duomo: il 18 luglio inizia la costruzione del campanile del Duomo di Santa Maria del Fiore secondo il suo progetto. Tuttavia Giotto riesce a veder compiuto solo il primo piano, e in seguito alla sua scomparsa il suo progetto originario viene modificato
1335 Compie un soggiorno a Milano.
1337 Giotto muore a Firenze l'8 gennaio.
La biografia dell'artista è disponibile gratuitamente in formato PDF, in modo da poterla scaricare, salvare e stampare! Si tratta di un documento agile e rapido che è possibile scaricare liberamente con il sistema Pay with a tweet: significa che è possibile avere la biografia in cambio di un tweet su Twitter o di un post su Facebook. Per scaricarla clicca sul pulsante qua sotto!
Scarica gratis in cambio di un tweet o di un post su Facebook!
Relazioni


Allievo di: Cimabue
Guardò a: Nicola Pisano - Giovanni Pisano - Arnolfo di Cambio
Maestro di: Maso di Banco - Taddeo Gaddi - Bernardo Daddi - Puccio Capanna - Giottino
Guardarono a lui: Duccio di Buoninsegna - Maestro di Figline - Andrea di Cione detto Orcagna - Andrea Bonaiuti - Pacino di Buonaguida - Jacopo del Casentino - Simone Martini - Pietro Lorenzetti - Ambrogio Lorenzetti - Giovanni da Milano - Giovanni da Rimini - Giuliano da Rimini - Vitale degli Equi da Bologna - Tommaso da Modena - Paolo Veneziano - Guariento - Giusto de' Menabuoi - Altichiero da Zevio - Lorenzo Monaco - Masaccio - Michelangelo
Principali mecenati e committenti: Enrico Scrovegni - Teobaldo Pontano - famiglia Peruzzi - famiglia Bardi - Jacopo Stefaneschi

"La nota" - rubrica a cura di Ambra Grieco


Giotto agli occhi dei contemporanei - fai clic sul titolo per leggere l'articolo!

Immagini


Opere citate durante la trasmissione

Crocifisso di Santa Maria Novella (1295-1300 ca.; Firenze, Santa Maria Novella)
San Francesco riceve le stimmate (1300 ca.; Parigi, Louvre)
Polittico Baroncelli (1328-37 ca.; Firenze, Santa Croce)
Polittico di Bologna (1333 ca.; Bologna, Pinacoteca Nazionale)
Cappella degli Scrovegni (pagina con tutte le scene, cliccare sulle varie sezioni) (1303-05; Padova, Cappella degli Scrovegni)
Madonna di Ognissanti (1310 ca.; Firenze, Uffizi)
Cappella della Maddalena: Maddalena tra gli angeli; Resurrezione di Lazzaro; Viaggio verso Marsiglia (1309; Assisi, San Francesco, Basilica Inferiore)
Cappella Peruzzi: Festino di Erode (1318 ca.; Firenze, Santa Croce)
Cappella Bardi: Rinuncia ai beni; Accertamento delle stimmate (1325 ca.; Firenze, Santa Croce)
Polittico Stefaneschi (1320-33 ca.; Roma, Città del Vaticano, Pinacoteca Vaticana).

Altre immagini:
Web Gallery of Arts. Questa pagina è molto completa, ha diverse sezioni dove potrete trovare le opere e le scene delle cappelle che non abbiamo citato durante la puntata.

Libri da leggere


Per la questione giottesca e gli affreschi della Basilica di San Francesco vi rimandiamo alla nona puntata del 2009. Poiché la bibliografia su Giotto è davvero molto ampia, vi consigliamo una ricerca sul web per trovare i libri che più si adattano alle vostre esigenze. Per una prima visione generale vi consigliamo:

Angelo Tartuferi, Giotto, Giunti, 2007.
Maurizia Tazartes, Giotto, Rizzoli, 2004.


Mostre e musei da visitare


- Firenze, Santa Maria Novella
- Firenze, Santa Croce
- Firenze, Museo Diocesano di Santo Stefano al Ponte
- Firenze, Uffizi
- Firenze, Museo Horne
- Assisi, Basilica di San Francesco
- Padova, Cappella degli Scrovegni
- Padova, Museo Civico
- Bologna, Pinacoteca Nazionale
- Rimini, Tempio Malatestiano
- Roma, Città del Vaticano, Pinacoteca Vaticana
- Parigi, Louvre
- Strasburgo, Musée des Beaux-Arts
- Berlino, Staatliche Museen
- Monaco di Baviera, Alte Pinakothek





I libri e i musei indicati nella pagina non vogliono fornire un panorama esaustivo sull'artista ma sono indicativi per poter approfondire i contenuti della trasmissione.




Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Arte antica     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Barocco     Cinquecento     Quattrocento     Firenze     Genova     Roma    

Strumenti utili