Globo d'Oro 2020, grande successo per il film su Antonio Ligabue: Miglior Film e Migliore Fotografia


Volevo nascondermi, diretto da Giorgio Diritti, ha vinto il Globo d’Oro 2020 come Miglior Film e Miglior Fotografia.

Volevo nascondermi, il film di Giorgio Diritti, prodotto da Palomar con Rai Cinema, che racconta la storia di vita di Antonio Ligabue magistralmente interpretato da Elio Germano, ha vinto il Globo d’Oro 2020 come Miglior Film e Miglior Fotografia

Germano aveva già ottenuto l’Orso d’Argento alla Berlinale come Miglior Attore per questa interpretazione e ora il film è stato premiato dalla sessantesima edizione di uno dei più prestigiosi riconoscimenti del cinema italiano. 

“È un grande onore ricevere questo riconoscimento” ha commentato Diritti "che ha un enorme valore nel nostro paese e all’estero. Questo premio ha senso che sia anche una buona occasione per far ripartire il cinema, io lo sento come un segno per tutti quanti, come me, amano il cinema e amano calarsi nel silenzio per condividere un sogno, un’immaginazione, un’esperienza. Ringrazio i miei produttori Palomar e Rai Cinema e lo straordinario gruppo di lavoro che ha reso possibile la realizzazione del film». 

Il film ha vinto anche per la Miglior Fotografia, firmata da Matteo Cocco. “Sono un italiano che vive all’estero” ha affermato Cocco, “mi emoziona e mi onora ricevere questo premio proprio dall’Associazione della Stampa Estera in Italia, ha un grande significato per me”.

 

Globo d'Oro 2020, grande successo per il film su Antonio Ligabue: Miglior Film e Migliore Fotografia
Globo d'Oro 2020, grande successo per il film su Antonio Ligabue: Miglior Film e Migliore Fotografia


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Toscana    

NEWSLETTER