L'arte di Michelangelo Pistoletto al Palazzo Ducale di Mantova


Al Palazzo Ducale di Mantova, negli spazi dell’Appartamento della Rustica e del Cortile della Cavallerizza, è in corso fino al 12 giugno 2018 la mostra "Da Cittadellarte alla civiltà dell’Arte" di Michelangelo Pistoletto.

Questa presenta ai visitatori l’attività artistica di uno degli esponenti più rappresentativi dell’arte contemporanea.

Oltre sessant’anni di attività esposti, partendo dai primi autoritratti, dai quadri specchianti si giunge all’incontro con il mondo esterno: un percorso che s’interroga sui concetti filosofici, spirituali, sociali, scientifici, in una dimensione che riconosce nell’arte lo strumento per dare forme reali all’etica finalizzata al compimento dell’opera di umanizzazione, al rispetto umano delle diversità, alla salvaguardia dell’ambiente.

Presente anche il Terzo Paradiso che Pistoletto stesso descrive così: “Il Terzo Paradiso è la fusione fra il primo e il secondo paradiso. Il primo è quello in cui gli esseri umani erano totalmente integrati nella natura. Il secondo è il paradiso artificiale, sviluppato dall’intelligenza umana, fino alle dimensioni globali raggiunte oggi con la scienza e la tecnologia. 1l Terzo Paradiso è la terza fase dell’umanità, che si realizza nella connessione equilibrata tra l’artificio e la natura. Il Terzo Paradiso è il grande mito che porta ognuno ad assumere una personale responsabilità nella visione globale. Il simbolo del Terzo Paradiso, riconfigurazione del segno matematico dell’infinito, è composto da tre cerchi consecutivi. I due cerchi esterni rappresentano tutte le diversità e le antinomie, tra cui natura e artificio. Quello centrale è la compenetrazione fra i cerchi opposti e rappresenta il grembo generativo della nuova umanità”.

Cittadellarte, nata nel 1998 in un ex opificio tessile di Biella allo scopo di generare attraverso l’arte processi di trasformazione responsabile nei diversi settori della società, è un grande laboratorio, un generatore di energia creativa, rappresentato oggi da centinaia di ambasciatori che si impegnano sul proprio territorio.

L’esposizione è nata da una collaborazione tra il Complesso Museale Palazzo Ducale di Mantova, Cittadellarte - Fondazione Pistoletto e Moz-Art (Arte Contemporanea), con la curatela critica di Peter Assmann, Fortunato D’Amico, Sergio Pajola e con i contributi di Renata Casarin, Marco Farano, Gianfranco Ferlisi, Antonio Mazzeri, Paolo Naldini e Giuliano Vallavi.

Aperta al pubblico da venerdì a domenica, compresi i festivi, dalle 10 alle 18. 

Biglietti: 10 euro, ridotto 5 euro per visitatori in possesso del biglietto cumulativo per la visita a Palazzo Ducale, giovani sotto i 25 anni, studenti universitari di facoltà storico-artistiche e architettura. Gratuito per bambini. 

L'arte di Michelangelo Pistoletto al Palazzo Ducale di Mantova
L'arte di Michelangelo Pistoletto al Palazzo Ducale di Mantova



Se questo post ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter: niente spam, una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!






Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Seicento     Rinascimento     Barocco     Ottocento     Cinquecento     Firenze     Novecento     Quattrocento     Genova     Roma     Riforme    

Strumenti utili