Il presidente Mattarella: “i prestiti temporanei di capolavori di artisti del passato fanno circolare la cultura”


Il presidente della repubblica Sergio Mattarella interviene sul tema dei prestiti delle opere d’arte al XIII Forum delle Città Creative UNESCO.

Il presidente della repubblica, Sergio Mattarella, è intervenuto oggi alla cerimonia di apertura della XIII edizione del Forum delle Città Creative UNESCO, che quest’anno si tiene a Fabriano, nelle Marche, dal 10 al 15 giugno: per l’occasione nella città marchigiana è arrivata anche la Madonna Benois, capolavoro giovanile di Leonardo da Vinci (Vinci, 1452 - Amboise, 1519), che rimarrà alla Pinacoteca Civica di Fabriano fino al 30 giugno. È la quarta volta che l’opera lascia il suo museo, l’Ermitage di San Pietroburgo, e Mattarella è intervenuto proprio sul tema dei prestiti delle opere d’arte.

“Lo scambio, il prestito temporaneo di capolavori di grandi artisti del passato”, afferma il presidente, “è uno strumento che consente di far circolare la cultura, di sottolinearne l’unicità nella comunità internazionale. È una condizione, una prospettiva, una realtà di cui l’Unesco è punto nevralgico di raccordo. Di questo dialogo culturale, l’Unesco è punto nevralgico nella comunità internazionale”.

Nella foto: Sergio Mattarella durante il suo intervento a Fabriano.

Il presidente Mattarella: “i prestiti temporanei di capolavori di artisti del passato fanno circolare la cultura”
Il presidente Mattarella: “i prestiti temporanei di capolavori di artisti del passato fanno circolare la cultura”


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE







Tag cloud


Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

Strumenti utili