Dal 18 giugno Casa Leopardi apre per la prima volta gli appartamenti privati del celebre poeta


Dal 18 giugno Casa Leopardi inaugura il nuovo percorso di visita Ove Abitai Fanciullo: aperti per la prima volta gli appartamenti privati del celebre poeta.

Avrebbero dovuto aprire per la prima volta al pubblico dal 21 marzo 2020 gli appartamenti privati di Giacomo Leopardi nella sua casa di Recanati: era previsto infatti il nuovo percorso di visita Ove Abitai Fanciullo che avrebbe condotto i visitatori nei saloni di rappresentanza del palazzo, nella galleria che custodisce le collezioni d’arte, nel giardino che ispirò i versi de Le Ricordanze, nel salottino dove i fratelli Leopardi s’intrattenevano e nelle camere private del celebre poeta. 

Ora l’apertura di parte del piano nobile e degli appartamenti dove Giacomo Leopardi visse con i suoi fratelli è prevista per il 18 giugno. Questi ambienti, conosciuti come Brecce, saranno visitabili grazie a un accurato intervento di restauro e a un progetto ventennale che intendeva ampliare l’accesso a più spazi. 

“Due secoli ci separano da Giacomo e dal suo mondo” ha dichiarato la contessa Olimpia Leopardi, discendente del poeta, "ma l’attualità del suo pensiero illumina anche lo scenario odierno, offrendoci la cura ai mali di questa epoca: la solidarietà fra uomini”.
“Dobbiamo condividere la forza della cultura“ ha aggiunto. ”L’emergenza che abbiamo vissuto non può farci dimenticare l’importanza della memoria. I musei sono per eccellenza i luoghi deputati a questo e hanno un senso soltanto se aperti. Proprio per questo, nonostante lo scenario imprevisto, abbiamo voluto onorare l’impegno preso. Oggi siamo pronti a far vivere al pubblico le suggestioni che toccarono l’animo del giovane Leopardi nelle stanze dove ha vissuto e da cui ha tratto ispirazione”. 

Ph. credit Casa Leopardi Recanati 

Dal 18 giugno Casa Leopardi apre per la prima volta gli appartamenti privati del celebre poeta
Dal 18 giugno Casa Leopardi apre per la prima volta gli appartamenti privati del celebre poeta


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE







Tag cloud


Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

Strumenti utili