Mostre a Milano nel 2018: un ricco programma per tutti i gusti


Presentato il programma delle mostre milanesi che si attenderanno per il 2018: nel nuovo anno ce ne saranno per tutti i gusti!

A Palazzo Reale dal 21 febbraio al 24 giugno arriverà Albrecht Dürer e il Rinascimento fra la Germania e l’Italia, mentre dall’8 marzo 2018 al 2 settembre 2018 dal Philadelphia Museum of Art giungeranno opere di Pierre-Auguste Renoir, Claude Monet, Paul Cézanne, Henri Matisse, Pablo Picasso e Paul Klee. E ancora Picasso sarà protagonista dell’esposizione che si terrà dal 18 ottobre 2018 al 17 febbraio 2019 nello stesso complesso museale.  

Alla GAM invece dal 16 marzo 2018 al 17 giugno 2018 si potranno ammirare le opere di Giovanni Boldini, mentre al Mudec Paul Klee e il suo primitivismo giungerà dal 26 settembre 2018 al 27 gennaio 2019. 

Ancora al Mudec a partire dall’1 febbraio fino al 3 giugno 2018 sarà attesa una grande retrospettiva dedicata a Frida Kahlo.

Il Castello sforzesco ospiterà dal 23 marzo all’1 luglio 2018 capolavori dei maestri del Novecento, quali Boccioni, Modigliani, Carrà, De Chirico, Pistoletto, Fontana.

E già si parla del 2019, anno in cui saranno previste esposizioni che richiameranno opere di Ingres, Georges de La Tour, De Chirico e De Pisis. Sarà in programma inoltre la riapertura della Sala delle Asse all’interno del Castello Sforzesco, in occasione delle celebrazioni del V centenario della morte di Leonardo da Vinci.

Ph.Credit

Mostre a Milano nel 2018: un ricco programma per tutti i gusti
Mostre a Milano nel 2018: un ricco programma per tutti i gusti



Se questo post ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter: niente spam, una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!






Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Barocco     Cinquecento     Quattrocento     Genova     Firenze     Novecento     Riforme     Settecento    

Strumenti utili