Boulevard Montmartre in una mattina d'inverno

Autore: Camille Pissarro
1897
New York, Metropolitan Museum

Quest'opera, il Boulevard Montmartre in una mattina d'inverno, appartiene agli ultimi anni della carriera di Camille Pissarro, quando per motivi di salute non poteva recarsi spesso all'aperto ed era dunque costretto a lavorare dal suo studio. Di conseguenza, sono diverse le vedute dedicate a questo soggetto, che Pissarro poteva affrontare comodamente dalla sua finestra.

Si contano, in particolare, quattordici vedute del Boulevard Montmartre che Pissarro realizzò in appena due mesi, tra il febbraio e l'aprile del 1897: l'idea di Picasso era quella di catturare i vari momenti di vita di una metropoli e verificare come l'atmosfera, la stagione e il momento della giornata influissero su luci e colori (come già aveva fatto Monet con la sua serie sulla cattedrale di Rouen). Qui, Pissarro raffigura una mattinata d'inverno, con le luci opache, i colori spenti e i palazzi avvolti da una leggera foschia che fa apparire le forme ancor più indefinite.

L'opera, firmata e datata in basso a sinistra ("C.Pissarro 97") fu venduta dal pittore al gallerista Paul Durand-Ruel, e rimase nella galleria fino a dopo la sua scomparsa. Fu quindi ceduta a collezionisti privati ed entrò a far parte della raccolta del Metropolitan di New York nel 1960 in qualità di dono dell'ultima proprietaria, la collezionista Katrin S. Vietor.

27 novembre 2017

Boulevard Montmartre in una mattina d'inverno di Camille Pissarro

Aspetta, non chiudere la pagina subito! Ti chiediamo solo trenta secondi del tuo tempo: se quello che hai appena letto ti è piaciuto, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! Niente spam (promesso!), e una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!





Torna all'elenco dei capolavori della rubrica "L'opera del giorno"






Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Barocco     Cinquecento     Quattrocento     Genova     Firenze     Novecento     Riforme     Settecento    

Strumenti utili