Finestre sull'Arte Video

San Luca

Autore: Simone Martini
1330 circa
Los Angeles, Getty Museum



Molto probabilmente parte di un polittico successivamente smembrato, questo san Luca è stato riconosciuto come dipinto da Simone Martini, il grande artista senese degli inizi del Trecento. Non avendo però notizie storiche sul dipinto, non possiamo conoscere né la provenienza, né la datazione certa. È sicuro però che si tratti di san Luca perché il personaggio è affiancato dal suo tipico attributo iconografico, il bue alato che vediamo in basso a sinistra, e da una vistosa iscrizione che permette di identificarlo. San Luca è raffigurato con espressione concentrata, nell'atto di scrivere il suo Vangelo.

La critica è stata a lungo divisa su quest'opera, comparsa nel 1914 e quindi posta in relazione con altre tavole simili di chiara scuola senese. Nei primi studi si ipotizzava che il san Luca fosse opera di Lippo Vanni, fortemente influenzata dall'arte di Simone Martini (era questa, per esempio, la posizione di Berenson). Successivamente si preferì attribuirla semplicemente alla scuola di Simone Martini e poi, negli anni Ottanta, ovvero quando il dipinto fu acquisito dal Getty Museum di Los Angeles (per l'esattezza nel 1982), dove si trova tuttora, iniziò a circolare insistentemente il nome di Simone Martini come quello dell'autore, e oggi si tende ad assegnare il dipinto alla mano del maestro.

L'intensa espressione del santo, la sua figura allungata, l'estrema eleganza dell'insieme oltre che di alcuni dettagli (come la bordatura del manto e della veste, o le decorazioni del Vangelo) e l'accurato lavoro di punzonatura dell'aureola sono tutti tratti peculiari dello stile di Simone Martini.

Questo dipinto ha, peraltro, una storia molto particolare: verso la metà degli anni Venti fu acquistato da Erich Lederer, un collezionista austriaco di origini ebree. L'opera gli fu però confiscata dalla Gestapo ed entrò nelle raccolte della banca nazionale austriaca. Durante la seconda guerra mondiale fu sequestrata dalle forze armate americane che la rilasciarono, nel 1947, al governo austriaco: quest'ultimo la restituì in quello stesso anno a Erich Lederer (anche se in cambio di una donazione di opere d'arte). L'opera seguì il collezionista che si era trasferito a Ginevra, in Svizzera, e lì rimase fino al 1982, anno della vendita al Getty Museum.

25 luglio 2016
Per conoscere l'arte di Simone Martini: http://www.finestresullarte.info/Puntate/2009/14-simone-martini.php

San Luca di Simone Martini

Aspetta, non chiudere la pagina subito! Ti chiediamo solo trenta secondi del tuo tempo: se quello che hai appena letto ti è piaciuto, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! Niente spam (promesso!), e una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!





Torna all'elenco dei capolavori della rubrica "L'opera del giorno"