Palazzo Albergati - La collezione Gelman

Mater dolorosa

Autore: José de Ribera
1638
Kassel, Gemäldegalerie
Immagine

Dipinta dal pittore spagnolo (ma napoletano d'adozione) José de Ribera nel 1638 (si tratta di un'opera firmata e datata), questa Mater dolorosa era destinata alla devozione privata e, in questo caso, era accompagnata da un pendant, l'Ecce Homo oggi conservato a Greenville negli Stati Uniti presso il Bob Jones University Museum. Ribera dipinse l'opera in più esemplari, e ne sono noti due: uno è questo, conservato a Kassel presso la Gemäldegalerie, mentre l'altro si trova in collezione privata ed è stato rintracciato nel 2003 dall'attuale direttore della National Gallery di Londra, Gabriele Finaldi.

L'iconografia della Mater dolorosa vuole che Maria sia ritratta da sola mentre piange la morte del figlio dopo la sua crocifissione. Ribera affronta il tema con grande patetismo: la sua Madonna non riesce a trattenere la lacrime, che stanno solcando il suo viso, gli occhi sono gonfi e arrossati dal pianto, la bocca aperta in un lamento, le mani giunte in atto di preghiera ma anche di disperazione. Questo di Ribera è un grandissimo capolavoro di espressività, tipico del barocco napoletano di cui l'artista fu uno degli esponenti di punta. Non è facile trovare rappresentazioni così profonde e veritiere del dolore. Si avverte tuttavia una forte influenza tizianesca: posa ed espressione ricordano infatti la Mater dolorosa di Tiziano oggi conservata al Prado di Madrid.

L'opera arrivò a Kassel nel 1803, quando il principe elettore d'Assia, Guglielmo I, la acquisì dall'elettore di Baviera in cambio di un quadro di Paulus Potter.

18 aprile 2017

Aspetta, non chiudere la pagina subito! Ti chiediamo solo trenta secondi del tuo tempo: se quello che hai appena letto ti è piaciuto, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! Niente spam (promesso!), e una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!





Torna all'elenco dei capolavori della rubrica "L'opera del giorno"





Galleria Continua

Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Patrimonio     Politica e beni culturali     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Barocco     Quattrocento     Riforme     Cinquecento     Ottocento     Genova     Firenze     Novecento     Arte medievale    

Strumenti utili