I Libri di Maria Lai in Vaticano per la prima mostra nello Stato dedicata all'artista sarda


La Biblioteca Apostolica Vaticana accoglie fino al 15 luglio 2022 la prima mostra dedicata a Maria Lai in Vaticano. 

La Biblioteca Apostolica Vaticana ospita dal 27 maggio al 15 luglio 2022 la mostra L’arte di tessere la libertà. Maria Lai incontra la Biblioteca Apostolica Vaticana, a cura di Giacomo Cardinali, Simona De Crescenzo, Micol Forti, Delio V. Proverbio. Si tratta della prima mostra dedicata a Maria Lai (Ulassai 1919 – Cardedu 2013) in Vaticano. Il progetto espositivo ha l’intento di approfondire la ricca produzione della celebre artista sarda dedicata ai libri nelle diverse materie (pane, carta, ceramica, stoffa... ), ponendoli in dialogo con il vasto patrimonio della Biblioteca Apostolica Vaticana.

Dell’articolata e innovativa ricerca di Maria Lai viene proposta una selezione incentrata sulla “crucialità che l’incontro con l’universo del linguaggio e della scrittura ha ricoperto nell’ambito della sua ricerca artistica”. Così spiega in catalogo la curatrice Micol Forti, che riporta anche una frase di Maria Lai, centrale nella sua produzione artistica e nell’ideazione della mostra: “La scrittura mi ha suggerito un rapporto tra l’inchiostro e il filo e la possibilità di dare corpo a un fatto astratto. Così sono nati i libri cuciti a macchina, illeggibili. Il pane e il filo sono di per sé materie cariche di significato: il pane è ’vita’, il filo nel mito di Arianna aiuta a uscire dal labirinto (linguaggio), è il filo del discorso (la comunicazione)”.

Tra le opere dell’artista sarà esposto al pubblico un ricco e variegato corpus di Libri, di pane, carta, stoffa, terracotta, ceramica, cuciti, modellati o impressi, datati a partire dagli anni Settanta, due magnifici Telai (1972), gli Oli di parole (1997 e 1998), ispirati ai versi di Federico García Lorca, e il grande Lenzuolo (1989), un’opera intrisa di creatività e immaginazione.

Al centro della Sala Barberini troverà spazio l’installazione Invito a tavola (2004), un solenne banchetto in cui la tavola, coperta da una semplice tovaglia di lino, è imbandita con libri e pani realizzati in terracotta refrattaria.

La mostra sarà visitabile ogni mercoledì dalle 16 alle 18, previa prenotazione sul sito della Biblioteca https://www.vaticanlibrary.va.

Foto di Giorgio Dettori

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraL'arte di tessere la libertà. Maria Lai incontra la Biblioteca Apostolica Vaticana
CittàCittà del Vaticano
SedeBiblioteca Apostolica Vaticana
DateDal 27/05/2022 al 15/07/2022
ArtistiMaria Lai
CuratoriMicol Forti, Giacomo Cardinali, Simona De Crescenzo, Delio V. Proverbio
TemiArte contemporanea, Vaticano

I Libri di Maria Lai in Vaticano per la prima mostra nello Stato dedicata all'artista sarda
I Libri di Maria Lai in Vaticano per la prima mostra nello Stato dedicata all'artista sarda


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


I Carlone e l'arte barocca a Genova nel Seicento: la prima mostra dedicata alla famiglia di pittori
I Carlone e l'arte barocca a Genova nel Seicento: la prima mostra dedicata alla famiglia di pittori
Firenze, Palazzo Medici Riccardi dedica una mostra al perduto Gran Diamante di Toscana
Firenze, Palazzo Medici Riccardi dedica una mostra al perduto Gran Diamante di Toscana
Bologna, a Palazzo Pallavicini l'universo ultrapop di Giuseppe Veneziano
Bologna, a Palazzo Pallavicini l'universo ultrapop di Giuseppe Veneziano
Palazzo Strozzi si apre al mondo degli NFT: al via la mostra degli artisti internazionali della Crypto Art
Palazzo Strozzi si apre al mondo degli NFT: al via la mostra degli artisti internazionali della Crypto Art
Al via a Lugano la prima retrospettiva svizzera di Luigi Pericle
Al via a Lugano la prima retrospettiva svizzera di Luigi Pericle
Milano, a Palazzo Reale un arazzo dai Musei Vaticani e un film per celebrare Leonardo da Vinci
Milano, a Palazzo Reale un arazzo dai Musei Vaticani e un film per celebrare Leonardo da Vinci