Maddalena penitente

Autore: Francesco Trevisani
1725 circa
Madrid, Prado

Questa Maddalena penitente è opera del pittore Francesco Trevisani (Capodistria, 1656 - Roma, 1746), nato in Istria ma a lungo attivo a Roma e dintorni, dove divenne il principale continuatore dell'arte di Carlo Maratta. La santa peccatrice è colta, come da tipica iconografia, in atto di meditare: davanti a lei ha i testi sacri e appare china, con le mani giunte, mentre studia con grande attenzione. Contrariamente a quanto avviene però nell'iconografia classica della Maddalena, non ci sono gli altri attributi che solitamente la accompagnano.

Il dipinto di Trevisani si distingue per una certa sensualità, con la luce calda che colpisce il volto leggermente arrossato della Maddalena, le mani e il braccio destro, lasciando però nella penombra il seno nudo, i cui capezzoli s'intravedono al buio, lasciati scoperti dalla folta chioma bionda che ricade disordinatamente e con la quale (in particolare con le lmueggiature delle ciocche), il pittore ha dato prova di grande abilità tecnica.

L'opera, realizzata presumibilmente attorno al 1725, è attestata già in antico nelle collezioni del Palacio de La Granja de San Ildefonso, residenza di Filippo V di Spagna. Un inventario del 1746 la cita come "Otra [pintura] origl en Lienzo, de mano de Francº Trevissano, qe representa Stª Maria Magdalena desnuda de medio Cuerpo, con la Caueza inclinada, manos Cruzadas y en accion de leer en un Libro" ("dipinto originale su tela di mano di Francesco Trevissano [sic], che rappresenta santa Maria Maddalena nuda a mezzo busto, con la testa inclinata, le mani giunte e in atto di leggere un libro"). Dalle collezioni dei reali spagnoli l'opera è quindi entrata a far parte della raccolta del Museo del Prado di Madrid, dov'è attualmente conservata.

22 maggio 2018

Maddalena penitente di Francesco Trevisani

Aspetta, non chiudere la pagina subito! Ti chiediamo solo trenta secondi del tuo tempo: se quello che hai appena letto ti è piaciuto, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! Niente spam (promesso!), e una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!





Torna all'elenco dei capolavori della rubrica "L'opera del giorno"






Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Arte antica     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Seicento     Rinascimento     Barocco     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Genova     Roma    

Strumenti utili