Marina a Saintes-Maries-de-la-Mer

Autore: Vincent van Gogh
1888
Amsterdam, Van Gogh Museum

Quando il grande Vincent van Gogh si trasferì ad Arles, nel 1888, compì anche una visita al borgo di Saintes-Maries-de-la-Mer, un villaggio di pescatori tra le paludi della Camargue, non lontano dalla foce del Rodano. Qui, l'artista realizzò alcuni paesaggi: si trattava di marine e di una veduta del borgo, assieme a diversi disegni. Questo dipinto è una delle marine che van Gogh realizzò a Saintes-Maries-de-la-Mer (alcune riproducevano il solo mare, altre invece la spiaggia): si tratta, peraltro, delle uniche vedute di mare che l'artista produsse durante il suo soggiorno in Provenza.

Dell'opera in questione scrisse al fratello Theo in una delle sue lettere: "ti scrivo da Saintes-Maries-de-la-Mer sul mar Mediterraneo, che ha i colori di uno sgombro - in altre parole, sono colori cangianti - cioè non devi sempre sapere se è verde o porpora - non puoi neppure sempre sapere se è blu - perché un secondo dopo i riflessi gli hanno dato delle intonazioni rosa o grigie. [...] La spiaggia qui è sabbiosa, non ci sono scogliere o rocce come in Olanda, non ci sono dune e c'è più blu. [...]". L'artista cerca dunque di rendere i cangiantismi della superficie dell'acqua "sporcando" il mare con tocchi di pennello di svariati colori: rossi, arancioni, gialli, grigi, rosa che vanno a sovrapporsi al "blu oltremare" che gli era parso il colore dominante del Mediterraneo, data anche la limpidezza del cielo che vi si riflette. L'opera è stata sicuramente eseguita (almeno in parte) direttamente sulla spiaggia: tra i pigmenti sono stati trovati granelli di sabbia.

In seguito Vincent inviò questo ed altri dipinti proprio al fratello. Oggi l'opera si trova invece al Van Gogh Museum di Amsterdam.

28 dicembre 2017

Marina a Saintes-Maries-de-la-Mer di Vincent van Gogh

Aspetta, non chiudere la pagina subito! Ti chiediamo solo trenta secondi del tuo tempo: se quello che hai appena letto ti è piaciuto, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! Niente spam (promesso!), e una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!





Torna all'elenco dei capolavori della rubrica "L'opera del giorno"






Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Arte antica     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Barocco     Ottocento     Cinquecento     Novecento     Firenze     Quattrocento     Genova     Roma    

Strumenti utili