In arrivo al Castello di Rivoli due capolavori di Warhol dalla Collezione Cerruti


Andy Warhol. Due capolavori dalla Collezione di Francesco Federico Cerruti, questo il titolo della mostra che sarà allestita presso il Castello di Rivoli dal 22 gennaio al 22 aprile 2019.

Curata da Fabio Belloni, la rassegna presenta per la prima volta in questa sede espositiva le opere di Andy Warhol conservate a Villa Cerruti di Rivoli, dimora edificata dall’imprenditore torinese per ospitare la propria raccolta: si tratta nella maggior parte di lavori della maturità. Hélène Rochas è uno dei quattro dipinti che nel 1975 il celebre artista aveva dedicato all’ex modella francese e già direttrice dell’omonima azienda di profumeria, nota per l’intraprendenza quanto per la sofisticata eleganza. L’opera nasce dopo una sessione di ritratti con la Polaroid: scelto lo scatto, Warhol aveva incaricato i propri assistenti di serigrafarlo su una tela già dipinta con ampie pennellate di colore acrilico, in tal caso dalla dominante verde. Il passaggio dalla foto alla serigrafia ha annullato ogni valore chiaroscurale, mentre il rapporto figura-sfondo cede la propria definizione per giocare con l’ambigua compenetrazione tra piani. L’opera appartiene ai cosiddetti Celebrity Portraits, dipinti su commissione iniziati nel 1972, quando l’artista era tornato alla pittura dopo anni di sperimentazioni filmiche.

Realizzato nel 1982, The Poet and His Muse appartiene invece al ciclo dedicato a Giorgio de Chirico e moltiplica quattro volte sulla stessa tela un suo lavoro del 1959 con manichini paludati all’antica. Warhol aveva da sempre ammirato il maestro della metafisica: lo aveva anche incontrato in più occasioni durante i suoi soggiorni italiani, a Roma e Venezia. Eppure fu solo in quell’anno, dopo aver visitato la grande retrospettiva voluta da William Rubin al MoMA, che aveva deciso di omaggiarlo. Non si trattava solo dell’ennesima citazione, bensì di un vero e proprio omaggio a colui che per Warhol era un vero precursore: “De Chirico ha ripetuto le stesse immagini per tutta la vita. Credo che l’abbia fatto non soltanto perché i collezionisti e i mercanti d’arte glielo chiedevano, ma perché gli andava di farlo e considerava la ripetizione un mezzo per esprimersi. Probabilmente è questo che abbiamo in comune… La differenza? Quello che lui ripeteva regolarmente anno dopo anno, io lo ripeto nello stesso giorno nello stesso dipinto”.

La mostra è realizzata con il sostegno della Fondazione Francesco Federico Cerruti per l’Arte.

Per info: www.castellodirivoli.org

Orari: Da martedì a venerdì dalle 10 alle 17; sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 19. Chiuso il lunedì. 

Immagine: Andy Warhol, Hélène Rochas (1974, collezione Fondazione Federico Cerruti per l’Arte, Deposito a lungo termine al Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Rivoli – Torino)  © The Andy Warhol Foundation for the Visual Arts Inc. by SIAE 2019

In arrivo al Castello di Rivoli due capolavori di Warhol dalla Collezione Cerruti
In arrivo al Castello di Rivoli due capolavori di Warhol dalla Collezione Cerruti

Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER







Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Toscana    

Strumenti utili