Disponibile online il catalogo ragionato completo delle opere di Degas realizzato da Michel Schulman


Dopo dieci anni di attenta ricerca, Michel Schulman, giornalista a Radio France e autore di scritti su Frédéric Bazille e Théodore Rousseau, ha realizzato un nuovo catalogo critico dell’artista impressionista Edgar Degas e dal 17 settembre 2019 è disponibile gratuitamente online. Dal 5 marzo 2018 era disponibile solo la prima parte e ora è stato completato.

Si tratta di un catalogo ragionato numerico che comprende dipinti e pastelli del celebre artista per un totale di 1900 opere (670 dipinti e 1230 pastelli). Attualmente 800 di queste opere si trovano in 170 musei negli Stati Uniti, in Francia e in Gran Bretagna. È quindi ora possibile consultare gratuitamente il sito bilingue (francese-inglese) degas-catalogue.com: il motore di ricerca permette di accedere alla scheda di ciascuna opera, molto dettagliata, attraverso undici criteri di combinazione, come ad esempio data di esposizione, tema, tecnica, supporto, firma ecc. La scelta di realizzare un catalogo online offre inoltre la possibilità di aggiornamento e di modifica costanti. Secondo Schulman infatti per un catalogo ragionato è essenziale la vitalità e la pertinenza.

Immagine: Edgar Degas, Lezione di danza (1880 circa; Filadelfia, Philadelphia Museum of Art)

Disponibile online il catalogo ragionato completo delle opere di Degas realizzato da Michel Schulman
Disponibile online il catalogo ragionato completo delle opere di Degas realizzato da Michel Schulman

Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER







Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Toscana    

Strumenti utili