Al Palazzo dei Musei di Reggio Emilia una mostra per toccare le sculture più famose


Dal 22 al 30 ottobre 2022 il Palazzo dei Musei di Reggio Emilia presenta la mostra L’arte di toccare l’arte, in collaborazione con il Museo Tattile Omero di Ancona e l’Istituto Garibaldi per i Ciechi. 

Il Palazzo dei Musei di Reggio Emilia ospita dal 22 al 30 ottobre 2022 la mostra L’arte di toccare l’arte, in occasione della quale la sezione del Museo Tattile Statale Omero di Ancona dedicata alla mimica del volto umano sarà accolta nel museo reggiano.

Il progetto nasce dalla volontà dell’Istituto Garibaldi per i Ciechi e dei Musei Civici di Reggio Emilia di condividere con la cittadinanza l’idea che l’accessibilità del patrimonio culturale sia obiettivo fondamentale per un arricchimento culturale da cui tutti, disabili visivi e non, possono trarre grandi benefici. Grandi protagoniste di questo viaggio esplorativo che coinvolgerà ogni visitatore in una modalità di fruizione dell’opera d’arte avvolgente e multisensoriale saranno quindi le mani.

La mostra tattile intende concentrare l’interesse del visitatore verso l’elemento forse più espressivo della figura umana: il volto. È stata dunque allestita una galleria di sculture celebri, calchi dal vero in gesso alabastrino, disposte in ordine cronologico: dalla scultura greca alla scultura barocca, con lo scopo di proporre un’esperienza che porti a riconoscere o interpretare alcune mimiche facciali intese come espressioni di vari stati d’animo. L’intento è quello di promuovere la conoscenza di questo importante aspetto delle arti tramite l’esplorazione tattile, metodo estetico che facilita, non solo ai disabili della vista, la comprensione di opere e concetti storici.

Per questa occasione sarà inoltre possibile l’esplorazione tattile di alcuni dei busti presenti nella Galleria dei marmi di Palazzo dei Musei, per scoprirli in modo inedito. L’approccio tattile e multisensoriale veicola l’idea di una cultura senza barriere, avvicinando all’arte i non vedenti e gli ipovedenti, dando modo a tutti di sperimentare la capacità del tatto, che se usato correttamente, permette di esplorare, “vedere” e comprendere le opere d’arte.

La mostra sarà aperta su prenotazione negli orari di apertura di Palazzo dei Musei, il martedì, mercoledì, giovedì dalle 10 alle 13, il venerdì, sabato, domenica dalle 10 alle 18. Per prenotazioni telefonare al numero 0522.439305 o scrivere a biblioteca@istitutociechigaribaldi.it

Domenica 30 ottobre apertura straordinaria della mostra a ingresso libero senza prenotazione: durante l’apertura saranno presenti operatori ed esperti dell’Istituto Garibaldi per i Ciechi che accompagneranno nella visita.

Sabato 22 ottobre alle ore 16 è in programma a Palazzo dei Musei un pomeriggio per mettersi alla prova e sperimentare competenze e abilità a “occhi chiusi”. Il percorso tattile, tra i busti esposti in museo, sarà arricchito da un laboratorio in cui i ragazzi potranno giocare con il proprio volto, ricostruito con insoliti materiali per giocare a scomporsi e ricomporsi. Partecipazione gratuita; per info e prenotazioni telefonare al numero 0522.456816

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraL'arte di toccare l'arte
CittàReggio Emilia
SedePalazzo dei Musei
DateDal 22/10/2022 al 30/10/2022
Temi Emilia Romagna

Al Palazzo dei Musei di Reggio Emilia una mostra per toccare le sculture più famose
Al Palazzo dei Musei di Reggio Emilia una mostra per toccare le sculture più famose


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Lombardia, due mostre raccontano la civiltà dei Longobardi in Italia
Lombardia, due mostre raccontano la civiltà dei Longobardi in Italia
Forlì, la grande mostra dei Musei San Domenico del 2022 è dedicata a Maria Maddalena
Forlì, la grande mostra dei Musei San Domenico del 2022 è dedicata a Maria Maddalena
Ritratti di bambini per ricordare le vittime della Shoah. In mostra la Niñez rubata
Ritratti di bambini per ricordare le vittime della Shoah. In mostra la Niñez rubata
A Firenze l'antologica del pittore cinese Li Fangyuan, artista di spicco della scuola Lingnan
A Firenze l'antologica del pittore cinese Li Fangyuan, artista di spicco della scuola Lingnan
Venezia, alle Stanze del Vetro la mostra sull'attività della vetreria Venini nell'illuminazione
Venezia, alle Stanze del Vetro la mostra sull'attività della vetreria Venini nell'illuminazione
Conoscete la storia dell'arte coreana? A Roma c'è una mostra con artisti coreani del passato e del presente
Conoscete la storia dell'arte coreana? A Roma c'è una mostra con artisti coreani del passato e del presente