Milano, la Fondazione Cariplo restaura Palazzo Melzi d'Eril, un gioiello neoclassico restituito alla città


A Milano, la Fondazione Cariplo termina, dopo un anno e mezzo, i lavori di restauro di Palazzo Melzi d’Eril. Sarà aperto al pubblico.

A Milano, la Fondazione Cariplo ha terminato i restauri di Palazzo Melzi d’Eril, importante edificio nel centro storico del capoluogo lombardo, situato nel quartiere di Porta Nuova, tra la stazione centrale e Brera. L’intervento è durato un anno e mezzo e ha restituito alla città un importante edificio in cui sono state ricollocate diverse opere d’arte della Collezione Cariplo (molte altre trovano invece posto nella sede di Piazza Scala delle Gallerie d’Italia, il museo di Intesa San Paolo che ospita una vasta collezione d’arte dell’Ottocento con opere che appartengono a Banca Intesa e, appunto, a Fondazione Cariplo). Un altro tassello che si aggiunge al lungo elenco di attività di Fondazione Cariplo nell’ambito della cultura: dal 1991 a oggi oltre diecimila progetti realizzati per un impegno di oltre un miliardo di euro.

Palazzo Melzi d’Eril fu edificato nel Settecento in stile neoclassico, e deve il nome alla famiglia Melzi d’Eril che ne detenne la proprietà: fu infatti acquistato in epoca napoleonica da Francesco Melzi d’Eril, duca di Lodi, che scomparve proprio nel palazzo il 15 gennaio 1816. Passato per vie ereditarie a un suo pronipote, Ludovico, il palazzo fu ristrutturato a metà Ottocento dall’architetto Giacomo Moraglia (Milano, 1791 - 1860), che rivisitò profondamente tutti gli interni.

“Il Palazzo”, ha dichiarato il direttore generale della Fondazione Cariplo, Sergio Urbani, “è il cuore delle nostra attività e oggi ha un allestimento funzionale che raccoglie il nostro modo di operare ma è anche un raccoglitore di tesori come alcuni dipinti preziosi che noi rivediamo oggi dopo circa due anni di lavori. Questi quadri sono la parte più importante del nostro patrimonio artistico e vengono in parte esposti qui, altri nelle Gallerie d’Italia in Piazza della Scala. Per noi la cultura è la chiave importantissima di innovazione e costruzione di una comunità, è un modo diverso di vedere la realtà, un momento di crescita all’interno della collettività. Noi quindi lavoriamo da sempre su due binari: la tradizione da un lato e dall’altro l’innovazione con progetti nelle scuole, imprese culturali o trasformando la cultura in un momento di aggregazione in zone della città più difficili come le periferie. Queste sono alcune delle attività svolte da Fondazione Cariplo”.

Palazzo Melzi d’Eril ospita opere di Giambattista Tiepolo, Luca Carlevarijs, Guglielmo Ciardi, Achille Funi e molti altri. Sarà aperto al pubblico che potra visitarlo in apposite giornate organizzate durante l’anno.

Nell’immagine: interno di Palazzo Melzi d’Eril

Milano, la Fondazione Cariplo restaura Palazzo Melzi d'Eril, un gioiello neoclassico restituito alla città
Milano, la Fondazione Cariplo restaura Palazzo Melzi d'Eril, un gioiello neoclassico restituito alla città


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER