Si sta riducendo la pendenza della Torre di Pisa. Lo ha constatato un team di esperti dopo anni di analisi


Dopo diciassette anni di osservazione sulla Torre di Pisa, gli esperti del Gruppo di Sorveglianza del celeberrimo monumento pisano (i cui membri sono i professori Salvatore Settis, Carlo Viggiani e Donato Sabia) hanno constatato che la Torre è stabile e molto lentamente la sua pendenza si sta riducendo.

Dopo i lavori di consolidamento e restauro progettati e realizzati dal Comitato Internazionale coordinato dal professor Michele Jamiolkowski tra il 1993 e il 2001, l’Opera della Primaziale Pisana, d’intesa con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha ritenuto indispensabile istituire un Gruppo di Sorveglianza, dapprima formato da Salvatore Settis, Carlo Viggiani e Luca Sampaolesi, quindi con Donato Sabia del Politecnico di Torino in sostituzione di Sampaolesi. Il Gruppo si riunisce a Pisa ogni tre mesi circa.

Le attività del Gruppo di Sorveglianza, sostenute economicamente e amministrativamente dall’Opera della Primaziale Pisana, sono consistite nell’analisi dei movimenti della Torre, nel miglioramento della qualità delle misure effettuate, nella gestione e nell’ampliamento del sistema di monitoraggio, nella promozione di studi e di ricerche orientate a una maggiore conoscenza del comportamento statico e dinamico del campanile pisano.

Si sta riducendo la pendenza della Torre di Pisa. Lo ha constatato un team di esperti dopo anni di analisi
Si sta riducendo la pendenza della Torre di Pisa. Lo ha constatato un team di esperti dopo anni di analisi

Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER







Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Barocco     Quattrocento     Genova     Roma    

Strumenti utili