Palazzo Albergati - La collezione Gelman

Ragazzo che suona uno scacciapensieri

Autore: Dirck van Baburen
1621
Utrecht, Centraal Museum

L'olandese Dirck van Baburen fu uno dei pittori caravaggeschi nonché uno dei principali esponenti della cosiddetta Scuola di Utrecht, un gruppo di pittori suoi connazionali che si ispiravano (tutti più o meno direttamente) allo stile di Caravaggio. Questo dipinto, Ragazzo che suona uno scacciapensieri, è un tipico esempio della produzione di Dirck van Baburen, che era solito ritrarre giovani intenti a suonare strumenti musicali: nell'Olanda di inizio Seicento, opere del genere erano piuttosto richieste.

Lo scacciapensieri è uno strumento popolare dell'Italia meridionale, suonato soprattutto in Sicilia e in Sardegna: Dirck van Baburen dovette sicuramente vedere un giovane intento a suonarlo durante la sua permanenza a Roma, città che al tempo accoglieva gente di tutte le estrazioni sociali provenienti da ogni parte d'Italia. È piuttosto raro vedere un dipinto in cui lo scacciapensieri è lo strumento musicale protagonista: si tratta quindi di un'opera di indubbio valore.

Il riferimento a Caravaggio è evidente: la posa è pressoché la stessa del Suonatore di liuto del pittore lombardo, e il naturalismo del ragazzo di van Baburen, abbigliato alla moda del tempo (con un copricapo piumato) e colto con un'espressione concentrata e con le dita impegnate a far vibrare le lamelle dello scacciapensieri, è quello tipicamente caravaggesco. Esattamente come facevano altri pittori olandesi del tempo (su tutti Gerrit van Honthorst), van Baburen sceglie di illuminare il volto del suo giovane con la luce di una candela, che non vediamo nel dipinto ma che dobbiamo immaginare appoggiata sul tavolo che accoglie lo spartito seguito dal suonatore.

Il dipinto è firmato e datato 1621, fu realizzato dal pittore pochi mesi dopo il suo ritorno da Roma. Oggi è conservato al Centraal Museum di Utrecht, in Olanda.

8 settembre 2016

Ragazzo che suona uno scacciapensieri di Dirck van Baburen

Aspetta, non chiudere la pagina subito! Ti chiediamo solo trenta secondi del tuo tempo: se quello che hai appena letto ti è piaciuto, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! Niente spam (promesso!), e una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!





Torna all'elenco dei capolavori della rubrica "L'opera del giorno"





Galleria Continua

Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Patrimonio     Politica e beni culturali     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Barocco     Riforme     Quattrocento     Cinquecento     Ottocento     Genova     Firenze     Settecento     Arte medievale    

Strumenti utili