Caraffa e libro

Autore: Juan Gris
1920
Madrid, Museo Reina Sofía

Quest'opera di Juan Gris, Caraffa e libro, dipinta nell'aprile del 1920, è piuttosto esemplificativa della poetica cubista di questo artista dalla parabola breve (scomparve a soli quarant'anni) ma molto significativa. Sopra un tavolo, l'artista dispone pochi oggetti, raffigurati nelle loro forme essenziali: una caraffa, un libro, un bicchiere, un tovagliolo.

Più che cercare la rappresentazione dei diversi piani di un oggetto come facevano altri artisti, Gris intendeva fornire una rappresentazione geometrica degli elementi che trovavano spazio nelle sue composizioni e che sembrano costruiti a partire da modelli matematici. La sua ricerca assume quindi un aspetto al contempo più intellettualistico e più classicheggiante rispetto a quello di Picasso e Braque, nonché meno esuberante e più riflessivo, meditativo. In linea con gli altri cubisti rimane comunque la povertà della gamma cromatica: sono soltanto quattro i toni che Gris sceglie per il suo dipinto, con il grigio che prevale ("Gris" in francese vuol dire proprio "grigio": l'artista in realtà si chiamava José Victoriano González Pérez). Vengono però stesi in modo uniforme e in campiture marcate da rigorosi contorni e giustapposte in modo da creare forti contrasti.

Il dipinto, dal 1999, fa parte delle collezioni del Museo Reina Sofía di Madrid, che accoglie un gran numero di opere di artisti cubisti.

20 luglio 2017

Caraffa e libro di Juan Gris

Aspetta, non chiudere la pagina subito! Ti chiediamo solo trenta secondi del tuo tempo: se quello che hai appena letto ti è piaciuto, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! Niente spam (promesso!), e una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!





Torna all'elenco dei capolavori della rubrica "L'opera del giorno"






Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Barocco     Ottocento     Cinquecento     Quattrocento     Firenze     Novecento     Riforme     Genova     Settecento    

Strumenti utili