Amore e Psiche

Autore: Jacques-Louis David
1817
Cleveland, Museum of Art

Questo dipinto di Jacques-Louis David, Amore e Psiche, fu dipinto per il conte Giovanni Battista Sommariva, uno dei più importanti collezionisti d'arte e mecenati italiani dei primi dell'Ottocento, e fu terminato nel 1817. Rappresenta uno dei momenti della favola di Amore e Psiche narrata da Apuleio nella sua opera L'asino d'oro, e in particolare raffigura il momento in cui i due amanti sono a letto, dopo aver consumato il loro amplesso. Psiche giace languidamente addormentata, con il suo corpo nudo, giovane e bellissimo, interamente offerto alla vista dell'osservatore. È sdraiata su un fianco, e accanto a lei il dio amore le sta scostando il polso per liberarsi del suo abbraccio: secondo la favola infatti, il dio si univa a Psiche senza farsi riconoscere, e poi se ne andava. Cupido guarda sorridendo con aria compiacente verso l'osservatore.

Benché la storia, molto amata dagli artisti neoclassici, fosse sempre stata rappresentata come la tenera unione di due giovani amanti, David sceglie di dare un'altra connotazione all'episodio, facendo emergere una sorta di contrasto: quello tra l'innocenza di Psiche e la spavalderia di Cupido che sembra quasi vantarsi, con noi che lo guardiamo, del rapporto sessuale che ha appena avuto con Psiche.

I colori accesi che il pittore utilizzò per l'opera rimandano a quelli dell'arte fiamminga: David infatti terminò l'opera a Bruxelles. L'artista inserisce quest'ultima informazione, assieme alla firma e alla data, in oro, sul bracciolo del divano stile impero su cui sono sdraiati i due amanti. Dopo diversi passaggi in collezioni private, il dipinto è giunto al Museum of Art di Cleveland dove è oggi conservato.

22 febbraio 2015

Amore e Psiche di Jacques-Louis David


Aspetta, non chiudere la pagina subito! Ti chiediamo solo trenta secondi del tuo tempo: se quello che hai appena letto ti è piaciuto, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! Niente spam (promesso!), e una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!





Torna all'elenco dei capolavori della rubrica "L'opera del giorno"