Madonna col Bambino

Autore: Petrus Christus
1450-1455 circa
Kansas City, Nelsons-Atkins Museum

Dipinta da Petrus Christus attorno alla metà del XV secolo, questa Madonna col Bambino è ambientata in un interno contemporaneo descritto con minuzia, com'era tipico dell'arte fiamminga del tempo. In particolare, la scena si svolge in una camera: la Madonna sorregge il Bambino tenendolo sulle ginocchia (e a sua volta il Bambino tiene con una mano il globo sormontato da uno scettro, tipico attributo iconografico di Cristo) e insieme stanno sfogliando un libro, con Gesù che avvicina la mano destra verso i fogli e la Madonna che, con grande naturalezza, distoglie lo sguardo dal volume e guarda il figlio per controllare le sue mosse.

Nella composizione appare anche san Giuseppe. Lo vediamo più indietro, mentre sta lasciando il giardino (un cosiddetto hortus conclusus, ovvero un giardino recintato, chiuso, che appare spesso in raffigurazioni analoghe) e sta avanzando verso il portico da cui si accede alla casa. Oltre il giardino vediamo lo skyline di una città (Bruges, la città del pittore), mentre dentro alla casa tutte le suppellettili e i mobili sono dipinti con grande cura dei particolari. Petrus Christus, a differenza di altri suoi contemporanei fiamminghi, applicava un forte rigore geometrico alle sue composizioni: anche la stanza in cui trovano spazio le figure della Madonna e del Bambino, infatti, sembra risultare da un insieme di forme geometriche regolari. Forme che vengono illuminate da una luce morbida, ben calibrata, che entra dalla finestra e dalla porta, lasciando quindi in ombra il caminetto al centro della stanza. La mela che osserviamo sul davanzale è simbolo del peccato originale.

Il dipinto era registrato a Venezia nell'Ottocento, ed era all'epoca attribuito a Luca di Leida. Era di proprietà di Maria Carolina di Borbone, principessa delle Due Sicilie e duchessa di Berry. La nobildonna lo vendette nel 1865 e l'opera finì in Francia: nel frattempo, dopo un ulteriore paio di cessioni, l'attribuzione era stata spostata a Petrus Christus. Dopo altre vendite l'opera finì nella raccolta del collezionista americano Frederick Mont, che a sua volta la vendette, nel 1956, al Nelsons-Atkins Museum di Kansas City, dove la si può tuttora ammirare.

23 marzo 2017

Madonna col Bambino di Petrus Christus

Aspetta, non chiudere la pagina subito! Ti chiediamo solo trenta secondi del tuo tempo: se quello che hai appena letto ti è piaciuto, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! Niente spam (promesso!), e una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!





Torna all'elenco dei capolavori della rubrica "L'opera del giorno"






Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Barocco     Cinquecento     Quattrocento     Genova     Firenze     Novecento     Riforme     Settecento    

Strumenti utili