Domenica 15 ottobre torna l'appuntamento con la Giornata FAI di Autunno


Domenica 15 ottobre torna l’appuntamento con le Giornate FAI. 600 luoghi aperti in 185 città in tutta Italia.

Torna l’appuntamento con le Giornate del FAI, il Fondo Ambiente Italiano, che per la nuova edizione della Giornata FAI d’Autunno (che si terrà domenica 15 ottobre) garantisce l’apertura di 600 siti culturali in ben 185 città sparse in tutta Italia. Ci saranno 3.500 volontari ad assicurare le aperture e a gestire i 170 itinerati tematici che hanno l’obiettivo di raccontare i volti più inediti delle nostre città.

Le visite si svolgeranno a fronte di un contributo libero (2, 3 o 5 euro a seconda dei luoghi): il ricavato della Giornata FAI d’Autunno servirà per sostenere le attività del Fondo Ambiente Italiano. Luoghi e visite sono aperti a tutti (quindi non solo agli iscritti al FAI, che però hanno l’accesso riservato ad alcuni beni), ed è comunque possibile iscriversi al FAI anche attraverso il sito www.giornatefai.it. Sullo stesso sito è possibile consultare l’elenco di tutti i luoghi aperti, con un pratico motore di ricerca.

L’evento si svolge con il Patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e di Rai – Responsabilità sociale; col contributo di inLombardia e Regione Lombardia; sponsor CityLife; media partner Rai News 24 e TGR; sostegno media di La7, Gruppo Editoriale L’Espresso, Radio Capital, Radio Deejay; logistic partner DHL.

Domenica 15 ottobre torna l'appuntamento con la Giornata FAI di Autunno
Domenica 15 ottobre torna l'appuntamento con la Giornata FAI di Autunno


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER