Il Paese delle Meraviglie è a Isola del Garda: maxi-installazioni immersive open air


Villa Cavazza, sull’Isola del Garda, si trasformerà nel Paese del Meraviglie grazie a maxi-installazioni immersive open air. 

L’Isola del Garda si trasformerà dal 10 luglio al 16 agosto 2021 nel regno di Alice nel Paese delle Meraviglie: Villa Cavazza ospiterà infatti per la prima volta la mostra open air con nove maxi installazioni immersive e suggestive realizzate grazie alle più moderne tecniche digitali

In Wonder(is)land, questo il titolo della mostra, propone installazioni che si inseriscono e si pongono in dialogo con il paesaggio. Una fruizione ultrasensoriale a stretto contatto con il paesaggio. Il percorso si ispira al Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll e oltre alle maxi-installazioni inedite di Vera Uberti, art director di MAI Museum - Multimedia Art Innovation che promuove l’iniziativa, spicca la nota Open my glade della special guest Pipilotti Rist, esponente della videoarte: il volto dell’artista svizzera è schiacciato contro una superficie di vetro, creando una sensazione di angoscia e di claustrofobia in chi la osserva. 

Obiettivo degli eventi MAI è creare esperienze inclusive andando oltre i tradizionali limiti degli spazi indoor e trasformare il territorio gardesano in un polo culturale, con il supporto di imprese locali.

La mostra open air è raggiungibile via lago dal porto di Portese ed è aperta dalle ore 20 alle 23. I giorni di apertura saranno visibili al momento della prenotazione sul sito. I biglietti includono il trasporto andata e ritorno sull’Isola del Garda, la visita ai giardini e alla loggia della villa e un picnic gourmet sotto le stelle ecosostenibile al 100% e sono acquistabili sul sito www.maimuseum.it

Il Paese delle Meraviglie è a Isola del Garda: maxi-installazioni immersive open air
Il Paese delle Meraviglie è a Isola del Garda: maxi-installazioni immersive open air


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE