Icons di Steve McCurry in arrivo a Campobasso


Dal 26 gennaio al 28 aprile 2019 Palazzo Gil a Campobasso ospiterà Icons, la mostra fotografica di Steve McCurry.

Dal 26 gennaio al 28 aprile 2019 la città di Campobasso ospita una mostra del celebre fotografo contemporaneo Steve McCurry

Icons, questo il titolo dell’esposizione, sarà allestita presso Palazzo Gil e presenterà al pubblico cento scatti tra i più famosi e altri dieci inediti: immagini di grande impatto emotivo che immortalano il talento e la profondità in ogni particolare, la poesia e la guerra insieme, gli sguardi di disperazione, le lacrime, i sorrisi dei bambini.
La rassegna fotografica intende condurre il visitatore ad attraversare le frontiere e conoscere da vicino un mondo complesso, in profonda trasformazione.

Il percorso espositivo non avrà sequenze obbligate in modo da lasciare il visitatore libero di ammirare gli scatti secondo una propria linea. Sarà un concentrato di tutto il percorso di fotografo e di umanista. 

Icons è concepita dallo stesso McCurry ed è curata da Biba Giacchetti; è promossa dalla Regione Molise e da Fondazione Molise Cultura.

Orari: Da martedì a sabato dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20; domenica e festivi dalle 17 alle 20. Chiuso il lunedì.

Biglietti: Intero 12 euro, ridotto 10 euro per over 65 e ragazzi dai 13 ai 18 anni; ridotto 5 euro per bambini dai 7 ai 12 anni e per universitari.

 

Icons di Steve McCurry in arrivo a Campobasso
Icons di Steve McCurry in arrivo a Campobasso


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE







Login abbonamento online


Password dimenticata

Tag cloud


Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

Strumenti utili