Ad Arezzo in mostra l'arte contemporanea di sette artisti nigeriani


Dal 18 novembre 2023 al 13 gennaio 2024 alla Lis10 Gallery di Arezzo è in programma la mostra “En ensemble of voices” che riunisce 7 artisti contemporanei provenienti dalla Nigeria, paese con una lunga tradizione storico-artistica e un elevato livello culturale.

Ebenezer Akinola, Habeeb Andu, Ola Balogun, Oluwole Omofemi, Opedun Damilola, Tope Fatumbi, Michel Okpare sono i nomi degli artisti nigeriani di arte contemporanea protagonisti della mostra En ensemble of voices curata da Oluwole Omofemi e Alessandro Romanini, in programma alla Lis10 Gallery di Arezzo dal 18 novembre 2023 al 13 gennaio 2024.

La Nigeria non è solo il paese più popoloso del continente africano, con oltre 215 milioni di abitanti ma anche quello con una tradizione storico-artistica più complessa e articolata già dalla fase precoloniale, in tutti i campi della cultura. Una nazione che dopo l’indipendenza del 1960, nonostante la lunga dittatura, la guerra civile (1967-1970), le continue turbolenze politiche, ha sviluppato un’economia in continua ascesa, vanta un elevatissimo livello culturale della sua diaspora (61% di laureati contro il 32% degli americani) e investe in arte, cultura e formazione come volano dello sviluppo, più di ogni altro paese africano.

Dalla letteratura che può contare sul primo Premio Nobel africano, il drammaturgo Wole Soyinka a scrittrici come Chimamanda Ngozi Adichie, la produzione di “Nollywood” ha conquistato i cinema e le piattaforme digitali e la musica ha saputo mettere a frutto l’eredità dell’afro beat di Fela Kuti con artisti che hanno scalato le classifiche internazionali come Burna Boy, Rema, Tems, Davido e Tiwa savage.

Michelle Okpare, Am I in search of a shoulder or a safe space? (2023; carta crespa, tessuto e acrilico su tela, 91,5 x 91,5 cm)
Michelle Okpare, Am I in search of a shoulder or a safe space? (2023; carta crespa, tessuto e acrilico su tela, 91,5 x 91,5 cm)

La mostra rappresenta un ulteriore tappa nel percorso di ricerca portato avanti dalla galleria aretina (che recentemente ha aperto una sede a Parigi) nei confronti della creazione artistica contemporanea africana. Una mostra che effettua una saldatura fra le due ultime generazioni artistiche nigeriane, mostrando così un panorama esaustivo dell’evoluzione e della ricchezza creativa che caratterizza il paese del West Africa; dagli artisti consolidati con un curriculum di livello internazionale come Ebenezer Akinola (1968) e Ola Balogun (1972), passando per Tope Fatumbi (1975), per arrivare alle nuove leve creative che hanno già saputo imporsi sulla scena mondiale, dalle mostre negli spazi pubblici e privati, musei, fondazioni e fiere, come l’artista e curatore Oluwole Omofemi (1988), e Opedun Danilola (1983) fino alla più giovane Michel Okpare già protagonista recentemente di mostre a Los Angeles, San Pietroburgo e Cape Town.

Le opere degli artisti esposti testimoniano la rara capacità di armonizzare le radici culturali storiche, quelle tribali identitarie (come la pittura corporale Uli o lo stile calligrafico) con la sperimentazione iconografica contemporanea, spaziando dalla ricerca figurativa all’astrazione geometrica e tachista fino al collage.

info@lis10gallery.com

www.lis10gallery.com

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraEn ensemble of voices
CittàArezzo
SedeLis10 Gallery
DateDal 18/11/2023 al 13/01/2024
CuratoriAlessandro Romanini, Oluwole Omofemi

Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



MAGAZINE
primo numero
NUMERO 1

SFOGLIA ONLINE

MAR-APR-MAG 2019
secondo numero
NUMERO 2

SFOGLIA ONLINE

GIU-LUG-AGO 2019
terzo numero
NUMERO 3

SFOGLIA ONLINE

SET-OTT-NOV 2019
quarto numero
NUMERO 4

SFOGLIA ONLINE

DIC-GEN-FEB 2019/2020