Itinerari attraverso ed oltre il tempo: a Siena la personale di Giuliano Censini


Dal 30 agosto al 15 settembre 2019, la Galleria Olmastroni di Siena ospita la mostra ’Itinerari attraverso ed oltre il tempo’, personale di Giuliano Censini.

Dal 30 agosto al 15 settembre 2019, nell’ambito del palinsesto Artesiena, la Galleria Cesare Olmastroni di Palazzo Patrizi a Siena ospita la mostra Itinerari attraverso ed oltre il tempo. Saranno esposte circa trenta opere dell’artista senese Giuliano Censini (Sinalunga, 1951): ogni opera è testimonianza di un viaggio artistico ed esistenziale, dove la memoria è legame tra ciò che è andato perduto e ciò che continua ad essere, sovrapposizione di colore e materia. Attraverso il procedere degli strati si giunge a un’unità inscindibile, a un unico corpo.

L’artista realizza le sue opere dialogando con se stesso, interrogando i suoi ricordi per far riaffiorare scenari notturni, orizzonti marini, paesaggi familiari. Il tempo di Censini è un tempo ritrovato grazie alla pittura, una densità di momenti, tensioni e dinamiche interiori che l’artista traduce in colore, materia e segno. Ogni dipinto assume così il significato di una rivelazione, di una rievocazione, di uno stato d’animo da riconsegnare al mondo.

La mostra sarà aperta al pubblico tutti i giorni dalle 15.30 alle 18.30 e sarà ad ingresso gratuito. 

Immagine: Giuliano Censini, D’inverno cercando la linea del mare (2018; tecnica mista su tela, 100 x 120)

Itinerari attraverso ed oltre il tempo: a Siena la personale di Giuliano Censini
Itinerari attraverso ed oltre il tempo: a Siena la personale di Giuliano Censini


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER