Sacri Indici: a Bologna il nuovo progetto site-specific di Sissi sull'anatomia umana


Il LabOratorio degli Angeli di Bologna accoglie il nuovo progetto site-specific di Sissi, Sacri Indici.

Dal 30 aprile al 15 maggio 2022 il LabOratorio degli Angeli di Bologna accoglie il nuovo progetto site-specific di Sissi (Bologna, 1977) dal titolo Sacri Indici; la mostra curata da Leonardo Regano e realizzata in collaborazione con la Galleria d’Arte Maggiore g.a.m. rientra nell’edizione primaverile di ART CITY Bologna.

Per la prima volta è esposta al pubblico una grande carta monumentale, un’anatomia ’sacra’ che l’artista ha realizzato appositamente per la rassegna e che sarà in dialogo con lo spazio espositivo. L’attenzione al corpo e la ricerca sull’anatomia umana, da sempre al centro della produzione di Sissi, torna anche in occasione di questa esposizione.

Una selezione di otto grandi opere su carta che appartengono al ciclo degli Index scandiscono lo spazio espositivo dello storico laboratorio di restauro e lo trasformano in un percorso che ne riattualizza la sua originaria natura di luogo adibito al culto. Questi otto corpi, nelle loro particolarità visionarie ed emotive, rivelano la dualità della loro natura, carnale e mistica. Il visitatore sarà dunque guidato e costretto in un passaggio verso il centro della sala dove l’artista presenterà il nuovo grande Index realizzato il progetto espositivo bolognese. Alle pareti dell’ex Oratorio, l’artista esporrà una selezione di lavori affini, sempre su carta ma di formato più piccolo in contrapposizione con la visione monumentale del centro dello spazio.

La mostra sarà inoltre occasione per esporre Anatomie Parallele, libro-opera che riunisce gli studi di Sissi sul corpo, nelle cui tavole l’artista indaga con metodo scientifico la figura umana e i suoi organi interni, in una corrispondenza tra interiorità ed emotività che si è poi tradotta nelle grandi carte sciolte in mostra nel laboratorio di restauro.

Per info: www.laboratoriodegliangeli.it

Orari: Da lunedì a venerdì dalle 11 alle 18. Apertura straordinaria sabato 30 aprile dalle 11 alle 18 e domenica 1 maggio dalle 11 alle 18. Nei giorni di ART CITY: venerdì 13 maggio dalle 11 alle 18; sabato 14 maggio dalle 11 alle 24; domenica 15 maggio dalle 11 alle 18.

Immagine: Sissi, Testa intestina (2022; disegno, colori a china, 239,5 x 167 x 3,3 cm)

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraSacri Indici
CittàBologna
SedeLabOratorio degli Angeli
DateDal 30/04/2022 al 15/05/2022
ArtistiSissi
CuratoriLeonardo Regano
TemiArte contemporanea

Sacri Indici: a Bologna il nuovo progetto site-specific di Sissi sull'anatomia umana
Sacri Indici: a Bologna il nuovo progetto site-specific di Sissi sull'anatomia umana


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


In mostra alla Pinacoteca Züst le quadrerie Riva. Capolavori a Lugano tra '700 e '800
In mostra alla Pinacoteca Züst le quadrerie Riva. Capolavori a Lugano tra '700 e '800
Roma, Bruno Munari e Gianni Rodari, maestri del Novecento, dialogano al Palazzo delle Esposizioni
Roma, Bruno Munari e Gianni Rodari, maestri del Novecento, dialogano al Palazzo delle Esposizioni
A Venezia una mostra di opere realizzate da 25 rifugiati su taccuini Moleskine
A Venezia una mostra di opere realizzate da 25 rifugiati su taccuini Moleskine
Alla Fondazione Stelline la personale di Maria Cristina Carlini con sculture monumentali e opere inedite
Alla Fondazione Stelline la personale di Maria Cristina Carlini con sculture monumentali e opere inedite
Al MAXXI duecento ritratti esposti per la mostra fotografica di Giovanni Gastel
Al MAXXI duecento ritratti esposti per la mostra fotografica di Giovanni Gastel
Al MA*GA di Gallarate la personale di Chiara Dynys sulla Melancholia
Al MA*GA di Gallarate la personale di Chiara Dynys sulla Melancholia