Sardanes a la font de Sant Roc a Olot

Autore: Ramón Casas
1901-1902
Barcellona, Cercle del Liceu
Immagine

Si celebra oggi la Giornata Internazionale della Danza, e l'opera del giorno non poteva che essere a tema! Il dipinto si intitola "Sardanes a la font de Sant Roc a Olot", è un'opera del 1901-1902 del pittore catalano Ramón Casas, conservata nelle collezioni del Cercle del Liceu di Barcellona.

Il dipinto rappresenta il ballo di una sardana a Olot, presso la fontana di san Rocco (La font de Sant Roc), uno dei monumenti-simbolo della cittadina sui Pirenei, nei pressi di Girona e non lontana dal confine con la Francia. La sardana è la danza tipica della Catalogna: è un ballo di gruppo che i danzatori ballano in circolo tenendosi per mano (gli uomini alternati alle donne, in modo che una donna non si tenga mai per mano con un'altra donna, e viceversa), all'apparenza piuttosto semplice ma che deve seguire regole molto precise affinché i danzatori ballino in modo coordinato e senza perdere il ritmo, facendo in modo che il gruppo si muova sembrando un insieme unito. La musica è suonata dalla cosiddetta "cobla", una specie di orchestra in cui prevalgono gli strumenti a fiato.

La sardana fu proibita durante il regime franchista, che tendeva ad annullare le peculiarità regionali della Spagna, che sono molto sentite. Gli abitanti della Catalogna si considerano infatti catalani ancor prima che spagnoli, e anche per il tentativo di annullamento della loro identità sotto la dittatura, la sardana è una tradizione a cui tengono moltissimo.

Ramón Casas, nel suo dipinto, ci mostra in primo piano due donne che osservano un gruppo di danzatori improvvisati: ce ne accorgiamo perché la regola dell'alternanza tra uomo e donna non è rigidamente osservata e perché la donna con lo scialle azzurra è leggermente avanzata rispetto al resto del gruppo, facendo perdere il senso di circolarità. Segno che quindi ballare la sardana può sembrar facile, ma in realtà non lo è! Il tutto con uno stile che si rifà all'impressionismo ma mostra anche certe pulsioni tradizionali, accademiche: il panneggio della camicia bianca della donna di sinistra, per esempio, è reso in modo impeccabile e precisissimo. Notevole il bagliore della luce del sole che si fa largo tra gli alberi della ricca vegetazione che circonda la fontana di san Rocco.

29 aprile 2014

Aspetta, non chiudere la pagina subito! Ti chiediamo solo trenta secondi del tuo tempo: se quello che hai appena letto ti è piaciuto, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! Niente spam (promesso!), e una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!





Torna all'elenco dei capolavori della rubrica "L'opera del giorno"






Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Arte antica     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Barocco     Cinquecento     Quattrocento     Firenze     Genova     Roma    

Strumenti utili