Allegoria dell'amore celeste

Autore: Sodoma
1504 circa
Siena, Collezione Chigi Saracini

Conservata presso la collezione Chigi Saracini di Siena, l'Allegoria dell'amore celeste è un dipinto di Giovanni Antonio Bazzi meglio noto come il Sodoma, importante pittore attivo durante il Rinascimento maturo, ma già animato da tensioni premanieriste.

Il tema dell'amore celeste era particolarmente caro agli ambienti neoplatonici della Firenze del Quattrocento. Fin da giovane, Sodoma si trasferì a Siena, per cui entrò in contatto anche con la cultura fiorentina, della quale questa allegoria è impregnata. Abbiamo una figura femminile, vestita all'antica, con una tunica gialla e una veste rosso-verde, ha un seno scoperto, veste un paio di sandali e sul capo porta un elmo con il cimiero: una sorta di commistione tra elementi tipici della dea Minerva (l'elmo e la veste) e la dea Venere (la nudità). Sta versando dell'acqua da una brocca sopra un piccolo braciere che arde su una colonna. Dietro di lei notiamo un cartello con la scritta Celestes, e sulla colonna la scritta Stinsi terenas, che significa "ho spento le cose terrene". L'allegoria è quindi interpretabile come l'amore celeste che vince l'amore terreno.

Il Sodoma era stato diverse volte a Roma dove ebbe modo di sviluppare una certa passione per l'antichità, che in questo dipinto però è precoce (gli studiosi attribuiscono all'Allegoria una datazione attorno al 1504) e deriverebbe dallo studio di un'incisione di Nicoletto da Modena, che è conservata nella collezione del Monte dei Paschi di Siena e che raffigura una Vestale, e alla quale il dipinto di Sodoma si ispira. Tutto, nel dipinto, richiama il mondo antico: non soltanto infatti il personaggio è abbigliato all'antica, ma anche gli elementi dell'architettura sono tipicamente classici.

25 settembre 2014
Scopri l'arte di Giovanni Antonio Bazzi detto il Sodoma: https://www.finestresullarte.info/Puntate/2012/20-giovanni-antonio-bazzi-sodoma.php

Allegoria dell'amore celeste di Sodoma


Aspetta, non chiudere la pagina subito! Ti chiediamo solo trenta secondi del tuo tempo: se quello che hai appena letto ti è piaciuto, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! Niente spam (promesso!), e una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!





Torna all'elenco dei capolavori della rubrica "L'opera del giorno"






Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Toscana