La spiaggia di Heist

Autore: Georges Lemmen
1891
Parigi, Musée d'Orsay

Questo dipinto del pittore belga Georges Lemmen (Schaerbeek, 1865 - Uccle, 1916) raffigura la Spiaggia di Heist: Heist-aan-Zee è una località balneare della costa del Belgio, oggi riunita insieme a Knokke nel comune di Knokke-Heist, ed era luogo di soggiorni anche alla fine dell'Ottocento (oggi è una delle città turistiche più importanti e frequentate del litorale belga). In questo dipinto, Lemmen raffigura la coloratissima spiaggia al tramonto, utilizzando una vasta gamma di tonalità diverse.

Lemmen, in particolare, studiò alle teorie di Georges Seurat, il padre del pointillisme, ma interpretò lo stile puntinista secondo la propria sensibilità. Lemmen, infatti, a partire dagli anni Novanta dell'Ottocento, si avvicinò allo stile liberty proponendo dunque nei suoi dipinti un originale connubio tra pointillisme e art nouveau: così, i piccoli tocchi di pennello giustapposti in tanti colori diversi, tipici del puntinismo, vengono uniti a un esuberante decorativismo che fa assumere al paesaggio linee molto sinuose (si osservino, per esempio, le chiazze d'acqua lasciate sulla battigia dalla risacca) e spesso anche forme irreali, come accade nella nuvola, che sembra quasi una specie di drago. I colori forti (da rosso vivo del cielo al giallo della battigia), esaltati peraltro da un attento e suggestivo luminismo, dimostrano anche che Lemmen conosceva la pittura simbolista.

Il dipinto, realizzato nel 1891, fu presentato l'anno successivo a Bruxelles alla mostra del Groupe des Vingts (detto anche Les XX), un circolo di avanguardisti belgi e francesi fondato da Octave Maus e che tra i propri membri accoglieva artisti del calibro di James Ensor, Théo van Rysselberghe, Jan Toorop, Félicien Rops, Auguste Rodin, Paul Signac. Alle loro mostre parteciparono molti dei più grandi pittori del tempo (come Monet, Seurat, van Gogh, Cézanne, Caillebotte, Pissarro e altri). Passata in asta nel 1987, l'opera fu acquistata poco dopo dai musei nazionali francesi che la destinarono al Musée d'Orsay, dove si trova tuttora.

12 luglio 2018

La spiaggia di Heist di Georges Lemmen

Aspetta, non chiudere la pagina subito! Ti chiediamo solo trenta secondi del tuo tempo: se quello che hai appena letto ti è piaciuto, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! Niente spam (promesso!), e una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!





Torna all'elenco dei capolavori della rubrica "L'opera del giorno"






Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Arte antica     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Barocco     Ottocento     Cinquecento     Novecento     Firenze     Quattrocento     Genova     Roma    

Strumenti utili