Finestre sull'Arte Video

Finestre sull'Arte - Undicesima puntata (speciale)

Lorenzo Bartolini

Lorenzo Bartolini (speciale)


Purismo e bello naturale



Puntata 11 - 8 luglio 2011
Durata: 30'05"



Clicca qui per il download diretto


Finestre sull'Arte dedica l'undicesima puntata a Lorenzo Bartolini e alla mostra "Lorenzo Bartolini: scultore del bello naturale" che si tiene a Firenze, presso la Galleria dell'Accademia, fino al 6 novembre. Lorenzo Bartolini, grande scultore nato a Savignano di Prato nel 1777, è stato uno dei più grandi innovatori del suo periodo: partendo dal neoclassicismo, ambito all'interno del quale l'artista compì i suoi studi, rinnovò in modo radicale il modo di fare arte del tempo proponendo non più l'imitazione della statuaria antica, bensì l'imitazione della natura, anche nei suoi particolari meno belli. Una posizione nettamente contraria al "bello ideale" neoclassico, che fu poi seguita da molti altri artisti. In mostra ci sono tanti capolavori, e Ilaria e Federico sono pronti a condurci in questo viaggio all'interno dell'arte di Lorenzo Bartolini!

Immagine: La Fiducia in Dio, 1833-35; marmo, 93 x 43 x 61 cm; Milano, Museo Poldi Pezzoli.



Approfondimenti

Lorenzo Bartolini (Savignano di Prato, 1777 - Firenze, 1850)

Biografia


1777Nasce a Savignano, vicino a Prato, il 7 gennaio da Liborio (fabbro) e Maria Maddalena Fabbri (contadina).
Anni '90Si trasferisce a Firenze per studiare all'Accademia di Belle Arti, quindi nel 1795 è a Volterra.
1799Nuovo trasferimento, questa volta a Parigi, dove Lorenzo diventa allievo di Jacques-Louis David. Suo compagno di studi è Jean-Auguste-Dominique Ingres, che diventerà suo grande amico. Lorenzo si tratterrà a Parigi fino al 1808.
1802Arriva secondo al Prix de Rome.
1805Esegue per il Louvre l'imponente busto-ritratto di Napoleone.
1807A soli trent'anni diventa Direttore della scuola di scultura all'Accademia di Belle Arti di Carrara, grazie anche alla protezione di Elisa Bonaparte Baciocchi, sorella di Napoleone e principessa di Lucca.
1810Realizza il ritratto di Elisa Bonaparte Baciocchi conservato a Prato presso la Galleria di Palazzo degli Alberti.
1814Fa ritorno a Firenze dove a causa delle sue idee politiche trova un clima non molto amichevole nei suoi confronti.
1817Inizia a eseguire la Carità educatrice commissionatagli da Leopoldo II di Lorena, granduca di Toscana. L'opera sarà terminata soltanto nel 1834.
1820 ca.Inizia a elaborare la sua poetica purista con opere come il Ritratto femminile del Rijksmuseum di Amsterdam e l'Ammostatore dell'Hermitage di San Pietroburgo.
1821Esegue il ritratto di Marina Gur'eva.
Anni '20Lavora per diversi committenti privati provenienti da tutta Europa, che gli commissionano soprattutto ritratti.
1828Anatoli e Piotr Demidov commissionano a Lorenzo il monumento a Nikolai Demidov, che si trova a Firenze nella piazza che porta il nome dell'ambasciatore russo. Lo scultore finirà il lavoro nel 1850.
1831Si sposa con Anna Maria Virginia Buoni.
1833Inizia a lavorare a uno dei suoi più grandi capolavori, la Fiducia in Dio per Rosina Trivulzio. L'opera sarà terminata due anni più tardi.
1837Gli viene commissionato il monumento funebre della contessa Sofia Zamojska, terminato nel 1844.
1839Ottiene la cattedra di scultura all'Accademia di Belle Arti di Firenze.
1843Esegue la Stele del Gobbo, manifesto del suo stile, della sua poetica e del suo modo di concepire l'arte.
1843-44Lorenzo esegue la Ninfa dello scorpione, uno dei suoi capolavori più celebri.
1847Compie un viaggio a Roma e realizza il ritratto di papa Pio IX.
1850Scompare a Firenze in data 20 gennaio.
La biografia dell'artista è disponibile gratuitamente in formato PDF, in modo da poterla scaricare, salvare e stampare! Si tratta di un documento agile e rapido che è possibile scaricare liberamente con il sistema Pay with a tweet: significa che è possibile avere la biografia in cambio di un tweet su Twitter o di un post su Facebook. Per scaricarla clicca sul pulsante qua sotto!
Scarica gratis in cambio di un tweet o di un post su Facebook!
Relazioni


Allievo di: Jacques-Louis David
Guardò a: Verrocchio - Donatello - Raffaello
Maestro di: Luigi Pampaloni - Tito Sarrocchi - Santo Varni - Pasquale Romanelli - Tommaso Bandini
Guardarono a lui: Jean-Auguste-Dominique Ingres - Pietro Tenerani - Benedetto Cacciatori
Principali mecenati e committenti: Elisa Bonaparte Baciocchi - Leopoldo II granduca di Toscana - Nikolaj Demidov - Rosina Trivulzio

"La nota" - rubrica a cura di Ambra Grieco


La Fiducia in Dio, capolavoro di Lorenzo Bartolini - fai clic sul titolo per leggere l'articolo!

Immagini


Opere in mostra citate durante la trasmissione
Opere di Lorenzo Bartolini (link con le immagini sul sito della mostra, www.unannoadarte.it/bartolini, dove si possono trovare molte altre fotografie):

Busto di Napoleone Bonaparte (1805; Parigi, Louvre)
Ritratto di Elisa Bonaparte Baciocchi (1810; Prato, Galleria di Palazzo degli Alberti)
Elisa Napoleona con il suo cane (1812; Rennes, Musée des Beaux Arts)
Ritratto di donna (1820 ca.; Amsterdam, Rijksmuseum)
Ammostatore (1820 ca.; San Pietroburgo, Hermitage)
Venere (1820-30 ca.; Montpellier, Musée Fabre)
Carità educatrice (1817-34; Firenze, Galleria Palatina di Palazzo Pitti)
Ritratto di Marina Gur'eva (1821; San Pietroburgo, Hermitage)
Ritratto di Anne Eynard Lullin de Châteauvieux (1823-26; Ginevra, Musée d'Art et d'Histoire de Genève)
Modello del monumento a Nikolai Demidov (1840 ca.; Prato, Museo Civico)
Fiducia in Dio (1833-35; Milano, Museo Poldi Pezzoli)
Ninfa dello Scorpione (1843-44; Parigi, Louvre)
Dirce (1834 ca.; Parigi, Louvre)
Stele del Gobbo (1843 ca.; Firenze, Galleria d'Arte Moderna di Palazzo Pitti)


Opere di altri artisti (non in mostra):

Verrocchio, Dama del Mazzolino (1475 ca.; Firenze, Museo del Bargello)
Verrocchio, David (1475 ca.; Firenze, Museo del Bargello)
Donatello, David (1430 ca.; Firenze, Museo del Bargello)
Tiziano, Venere di Urbino (1538; Firenze, Uffizi)
Jean Auguste Dominique Ingres, Venere-Odalisca (1822; Baltimora, Walters Art Museum)
Raffaello, Madonna del Granduca (1506 ca.; Firenze, Galleria Palatina di Palazzo Pitti)
Antonio Canova, Dirce (1819-22; Londra, Buckingham Palace)


Altre immagini:
Web Gallery of Arts.

Libri da leggere


Ettore Spalletti, Annarita Caputo, Silvestra Bietoletti, Lorenzo Bartolini, Le Lettere, 2011.
Franca Falletti, Annarita Caputo, Silvestra Bietoletti (a cura di), Lorenzo Bartolini: scultore del bello naturale, catalogo della mostra (Firenze, 31 maggio - 6 novembre 2011), Giunti, 2011 (piuttosto costoso).

Mostre e musei da visitare


- Mostra: Lorenzo Bartolini: scultore del bello naturale, Firenze, Galleria dell'Accademia, fino al 6 novembre 2011 (sito web: www.unannoadarte.it/bartolini).
- Prato, Museo Civico
- Prato, Galleria di Palazzo degli Alberti
- Firenze, Galleria dell'Accademia
- Firenze, Galleria Palatina di Palazzo Pitti
- Firenze, Galleria d'Arte Moderna di Palazzo Pitti
- Firenze, Santa Croce
- Firenze, Piazza Demidoff
- Milano, Museo Poldi Pezzoli
- Parigi, Louvre
- Montpellier, Musée Fabre
- Rennes, Musée des Beaux Arts
- Ginevra, Musée d'Art et d'Histoire de Genève
- Amsterdam, Rijksmuseum
- San Pietroburgo, Hermitage





I libri e i musei indicati nella pagina non vogliono fornire un panorama esaustivo sull'artista ma sono indicativi per poter approfondire i contenuti della trasmissione.