Finestre sull'Arte - Seconda puntata

Cimabue

Cimabue


"Dette principio al nuovo modo di disegnare e di dipignere"



Puntata 2 - 21 febbraio 2012
Durata: 23'33"



Clicca qui per il download diretto


Secondo Vasari, Cimabue "dette principio al nuovo modo di disegnare e di dipingere", perché rinnovò in modo radicale la pittura a quei tempi ancora troppo legata agli stilemi bizantini, e non è un caso se lo storico dell'arte aretino decide di far iniziare le sue Vite proprio da Cimabue, il cui vero nome fu Cenni di Pepo. Fiorentino, formatosi forse osservando alcuni maestri giunti dalla Grecia per lavorare in Santa Maria Novella, ispirandosi ai risultati raggiunti da contemporanei come Coppo di Marcovaldo e Giunta Pisano seppe proporre uno schema originale, più naturalistico rispetto ai maestri precedenti, preparando il terreno per le grandi novità che sarebbero state introdotte qualche anno più tardi dal più geniale dei suoi allievi, ovvero Giotto. Non sono molti i capolavori di Cimabue che ci sono rimasti (e di questi soltanto uno è documentato): parleremo di molte di queste bellissime opere con Ilaria e Federico.

Immagine: Madonna con Bambino in trono con gli angeli e san Francesco (particolare), 1278 ca.; affresco, 320 x 340 cm; Assisi, Basilica Inferiore di San Francesco.



Approfondimenti

Cenni di Pepo detto Cimabue (Firenze, 1240 ca. - Pisa, 1302)

Biografia


1240 ca. Cenni di Pepo, soprannominato “Cimabue” a causa del suo carattere orgoglioso e ironico (“cimabue” = “colui che scorna il bue”) nasce a Firenze (Giorgio Vasari indica come anno esatto il 1240 nelle sue Vite).
1250-60 ca. Compie la sua formazione sotto maestri greci giunti a Firenze per lavorare in Santa Maria Novella: la fonte è sempre Vasari ma non ci sono certezze.
1270 ca. Probabilmente attorno a quest'anno dipinge il Crocifisso di Arezzo, la sua prima opera nota.
1272 Il 3 giugno di quest'anno è la data del primo documento che riguarda il pittore: è registrato in un atto notarile a Roma, anche se non sappiamo per quale motivo si trovasse nella città.
1274-75 ca. Dipinge il Crocifisso di Santa Croce, che purtroppo è stato pesantemente rovinato durante l'alluvione di Firenze del 1966 e possiamo conoscere com'era in origine solo attraverso le fotografie d'epoca.
1277-80 Secondo molti studiosi è in questi anni (sotto il papato di Niccolò III) che Cimabue realizza gli affreschi nella Basilica Superiore di Assisi. Altri invece spostano il periodo assisiate agli anni 1288-1292 (sotto il pontificato di Niccolò IV).
1280-90 ca. In questo periodo, Cimabue dipinge le sue famose Maestà: quella del Louvre, la Maestà di Santa Trinita (Uffizi) e la Maestà di Santa Maria dei Servi a Bologna.
1301 Gli viene affidato l'incarico di terminare il grande mosaico del catino absidale del Duomo di Pisa: Cimabue riuscirà a realizzare soltanto la figura del San Giovanni.
1302 Muore a Pisa.
La biografia dell'artista è disponibile gratuitamente in formato PDF, in modo da poterla scaricare, salvare e stampare! Si tratta di un documento agile e rapido che è possibile scaricare liberamente con il sistema Pay with a tweet: significa che è possibile avere la biografia in cambio di un tweet su Twitter o di un post su Facebook. Per scaricarla clicca sul pulsante qua sotto!
Scarica gratis in cambio di un tweet o di un post su Facebook!
Relazioni


Guardò a: Coppo di Marcovaldo - Giunta Pisano - Arnolfo di Cambio
Maestro di: Giotto
Guardarono a lui: Duccio di Buoninsegna - Deodato Orlandi - Gaddo Gaddi - Manfredino da Pistoia - Grifo di Tancredi - Guido da Siena
Principali mecenati e committenti: monaci di Vallombrosa - Opera del Duomo di Pisa

"La nota" - rubrica a cura di Anselmo Nuvolari Duodo e Giovanni De Girolamo


L'Ytalia di Cimabue (di Giovanni De Girolamo) - fai clic sul titolo per leggere l'articolo!

Immagini


Opere citate durante la trasmissione

Crocifisso (1270 ca.; Arezzo, San Domenico)
Crocifisso di Santa Croce, prima dell'alluvione (1274-75 ca.; Firenze, Museo dell'Opera di Santa Croce)
Crocifisso di Santa Croce, dopo l'alluvione (1274-75 ca.; Firenze, Museo dell'Opera di Santa Croce)
Maestà (1280 ca.; Parigi, Louvre)
Maestà di Santa Trinita (1290 ca.; Firenze, Uffizi)
Maestà (1290-1300 ca.; Bologna, Santa Maria dei Servi)
Madonna con Bambino in trono con gli angeli e san Francesco (1278 ca.; Assisi, Basilica Inferiore di San Francesco)
Crocifissione (1278-80 ca.; Assisi, Basilica Superiore di San Francesco, transetto sinistro)
Crocifissione (1278-80 ca.; Assisi, Basilica Superiore di San Francesco, transetto destro)
San Giovanni (1301-02; Pisa, Duomo)


Altre immagini:
Web Gallery of Arts.

Libri da leggere


Luciano Bellosi, Cimabue, 24 Ore Cultura, 2004.
Alessandro Tomei, Cimabue, Giunti, 1998.
Monica Chiellini, Cimabue, Scala Group, 1998.


Mostre e musei da visitare


- Firenze, Uffizi
- Firenze, Museo dell'Opera di Santa Croce
- Arezzo, San Domenico
- Pisa, Duomo
- Assisi, Basilica di San Francesco
- Bologna, Santa Maria dei Servi
- Parigi, Louvre





I libri e i musei indicati nella pagina non vogliono fornire un panorama esaustivo sull'artista ma sono indicativi per poter approfondire i contenuti della trasmissione.

Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Arte antica     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Barocco     Ottocento     Cinquecento     Novecento     Firenze     Quattrocento     Genova     Roma    

Strumenti utili