Cinema e teatri rimarranno probabilmente chiusi anche dopo il 15 gennaio


Il Dpcm del 3 dicembre prolungava la chiusura dei luoghi della cultura fino al 15 gennaio 2021: chiusi quindi musei, mostre, cinema, teatri e sospesi concerti e spettacoli dal vivo. Secondo fonti di governo sembra tuttavia che continuerà la sospensione degli spettacoli aperti al pubblico di sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e altri spazi, anche all’aperto

Si deciderà anche sulla base dei dati epidemiologici che arriveranno dopo l’Epifania: potrebbe essere quindi rinnovata la sospensione, da metà gennaio, delle attività di cinema e teatri (oltre che delle palestre). 

Per quanto invece riguarda i musei, la riapertura potrebbe invece essere possibile: la riflessione, nel caso dei musei, riguarderà le code, che per alcuni istituti e per alcune mostre potrebbero rappresentare un problema in quanto capaci di generare assembramenti. Ad ogni modo, se i musei riapriranno, si tratterà sempre di aperture su prenotazione e con ingressi contingentati.

Cinema e teatri rimarranno probabilmente chiusi anche dopo il 15 gennaio
Cinema e teatri rimarranno probabilmente chiusi anche dopo il 15 gennaio


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma