Firenze, previsti 43 interventi di restauro. Il Comune lancia un nuovo bando


Il Comune di Firenze ha lanciato un nuovo bando della durata di un anno per 43 interventi di restauro previsti nel capoluogo toscano.

Il Comune di Firenze ha lanciato un nuovo bando per la ricerca di sponsorizzazioni per interventi di restauro sui beni culturali della città. Saranno 43 i progetti di recupero per un totale di oltre 13 milioni di euro: dall’illuminazione del Cortile di Michelozzo ai monumenti dedicati agli eroi del Risorgimento, dal restauro delle targhe dantesche ai lavori in varie basiliche. 

Il bando, della durata di un anno, rientra in Flic – Florence I care, il progetto della Direzione Servizi Tecnici e Belle Arti di Palazzo Vecchio per la conservazione e valorizzazione del patrimonio artistico cittadino che ha permesso, dal 2011, di realizzare lavori (grazie a donazioni, sponsorizzazioni, concessioni, Art Bonus) per quasi 16 milioni di euro, tra i quali gli scavi del Teatro romano sotto Palazzo Vecchio, il restauro della sala degli Elementi a Palazzo vecchio, la valorizzazione della basilica della Santissima Annunziata, il recupero della Fontana del Nettuno in piazza della Signoria, le nuove balaustre di Piazzale Michelangelo. 

Tra gli interventi previsti, molti riguardano la valorizzazione del percorso museale di Palazzo Vecchio, come l’illuminazione e le sedute nel cortile di Michelozzo (150mila euro) e del Salone dei Cinquecento (150mila euro), il restauro della Sala delle carte geografiche (350mila euro), la conservazione del Terrazzo di Giunone (53mila euro) e il restauro del soffitto ligneo del Terrazzo di Saturno (400mila euro). Si prevedono inoltre restauri e valorizzazioni delle basiliche di Santa Maria Novella (vari interventi per oltre un milione di euro) e Santo Spirito (360mila europer restaurare l’organo seicentesco), delle mura di San Miniato (345mila euro), di Porta Romana (550mila euro), di vari monumenti agli eroi del Risorgimento come Bettino Ricasoli, Manfredo Fanti, Ubaldino Peruzzi, Daniele Manin (280mila euro complessivi), la pulitura e il restauro delle targhe dantesche sparse per la città (70mila euro). Si contano anche interventi suggestivi, quali lo studio propedeutico alla fattibilità del recupero del collegamento interrato che corre sotto l’Arno dalla Torre della Zecca alla Torre di San Niccolò per 150mila euro, o la importante messa in sicurezza e il consolidamento delle Gualchiere di Remole (1,8 milioni). 

 

Firenze, previsti 43 interventi di restauro. Il Comune lancia un nuovo bando
Firenze, previsti 43 interventi di restauro. Il Comune lancia un nuovo bando


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER