Dario Disegni confermato per altri quattro anni alla presidenza del MEIS di Ferrara


Il ministro del MiBACT Dario Franceschini ha confermato presidente del MEIS Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah Dario Disegni.

Dario Disegni è stato confermato per altri quattro anni, dal ministro del MiBACT Dario Franceschini, a presidente del MEIS - Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah di Ferrara. Il decreto è stato firmato nel rispetto della legge e dello statuto del Meis che attribuisce la nomina del Presidente al Ministro per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo in accordo con l’Unione delle comunità ebraiche italiane.

"In pochi anni il MEIS è diventato un museo di primo piano sulla scena internazionale e una prestigiosa istituzione culturale capace di far vivere la memoria e raccontare la storia degli ebrei italiani al mondo intero. Al MEIS è stato fatto un lavoro prezioso. La conoscenza è il migliore antidoto all’odio” ha dichiarato il ministro.

“Sono profondamente grato al ministro Franceschini per la fiducia che mi ha voluto confermare, chiamandomi alla Presidenza del MEIS per un secondo mandato quadriennale. Questa nomina è per me un grande onore e al tempo stesso una grande responsabilità, alla quale cercherò di fare fronte con il massimo impegno” ha risposto Disegni. 

Il presidente ha aggiunto che lo scorso quadriennio è stato un periodo caratterizzato da uno straordinario avanzamento nel processo di realizzazione del Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah, che ha visto il completamento del restauro dell’ex carcere di Ferrara e la sua valorizzazione come sede espositiva, dove si sono tenute mostre di grande rilevanza e apprezzamento sia da parte del pubblico che della critica. 

Per il prossimo quadriennio si prevede il completamento del progetto edilizio con la costruzione di cinque nuove palazzine per spazi espositivi, auitorium, biblioteca, bookshop, laboratori didattici e ristorante-caffetteria; e ancora, la continuazione di grandi mostre, la completa realizzazione del percorso espositivo permanente, una intensa attività culturale, di ricerca, di dialogo e di confronto. 

“In un periodo così inquietante, in cui assistiamo attoniti a una crescita esponenziale di fenomeni di odio, intolleranza verso i diversi, razzismo, antisemitismo, il MEIS si propone di svolgere un ruolo di baluardo contro queste derive attraverso un’intensa azione educativa e culturale, rivolta soprattutto alle giovani generazioni, per la piena attuazione dei diritti di uguaglianza e di libertà sanciti dalla Costituzione della Repubblica” ha concluso Disegni.

 

Dario Disegni confermato per altri quattro anni alla presidenza del MEIS di Ferrara
Dario Disegni confermato per altri quattro anni alla presidenza del MEIS di Ferrara


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER