Genova, iniziate a Palazzo Ducale le riprese della serie tv su Caterina de' Medici


A Palazzo Ducale di Genova hanno preso il via le riprese della nuova serie tv in costume di Starz incentrata sulla figura di Caterina de’ Medici. 

Hanno preso il via a Genova, a Palazzo Ducale, le riprese della nuova serie in costume di Starz, canale televisivo americano, incentrata sulle vicende di Caterina de’ Medici. Regina consorte di Francia, moglie di Enrico II, e nota come la regina madre per avere dato vita a tre sovrani di Francia, ovvero Francesco II, Carlo IX ed Enrico III, Caterina era figlia di Lorenzo de’ Medici duca di Urbino e di Maddalena de La Tour d’Auvergne. Giunse alla corte francese adolescente e orfana per garantire la propria dote e generare molti eredi. Scoprì successivamente che suo marito era innamorato di una donna più anziana e che non era in grado di concepire un erede. Solo con la sua determinazione riuscì a mantenere vivo il suo matrimonio e a padroneggiare la monarchia, governando la Francia per cinquant’anni. 

Basata sul libro di Leonie Frieda Catherine de Medici: Renaissance Queen of France, la serie The Serpent Queen si svilupperà in otto episodi; a interpretare Caterina de’ Medici sarà la pluripremiata attrice britannica Samantha Morton. La serie è prodotta per Starz da Lionsgate Television e 3 Arts Entertainment e scritta da Justin Haythe. Le riprese hanno il supporto di Genova Liguria Film Commission, Comune di Genova e Regione Liguria.

Genova, iniziate a Palazzo Ducale le riprese della serie tv su Caterina de' Medici
Genova, iniziate a Palazzo Ducale le riprese della serie tv su Caterina de' Medici


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma