Stasera su Rai5 due documentari sui musei di Parigi, uno sul Louvre e uno sul Musée d'Orsay


Questa sera, venerdì 8 gennaio, alle 21:15 Rai 5 trasmette due documentari su due musei di Parigi: il Louvre e il Musée d’Orsay.

Cosa c’è dietro le quinte di un museo? È questa la domanda a cui Rai5 intende rispondere con due documentari su due musei di Parigi (ovvero il Louvre e il Musée d’Orsay) che vanno in onda questa sera, venerdì 8 gennaio 2021, alle 21:15, all’interno del contenitore Art Night: due documentari per svelare non soltanto le opere che i musei conservano, ma anche per illustrare il lavoro complesso che i musei fanno per mettere in scena lo... spettacolo dell’arte.

Il primo documentario s’intitola Un martedì al Louvre un documentario, di Nadia Cleitman. Ambientato durante un martedì d’inverno a Parigi, giorno di chiusura al pubblico del Louvre, e proprio per questa ragione... è il giorno più attivo al museo. Tra i lavori di restauro, la pulizia delle stanze, lo spostamento dei lavori e le esercitazioni di sicurezza, gli impiegati del Louvre non si fermano: nella stanza della Gioconda, ad esempio, una squadra sta preparando un’operazione su una scala senza precedenti. Prima del grande restyling che la sala è destinata a subire, devono proteggere il capolavoro di Veronese, Le nozze di Cana. E ancora, con le squadre di conservazione preventiva, il pubblico ptrà assistere alla grande spolverata annuale di opere d’arte dalle collezioni reali del XVIII secolo. Mobili preziosi come la scrivania di Luigi XVI o la segretaria personale di Maria Antonietta, passano nelle loro mani esperte. Il documentario seguirà poi tre vigili del fuoco del Louvre nel loro tour settimanale per controllare le risorse di emergenza: cinquantadue vigili del fuoco si alternano 24 ore su 24 per sorvegliare il palazzo. Con loro il pubblico scoprirà i passaggi segreti che conducono nel fondale. In un’esercitazione eccezionale, questi vigili del fuoco come nessun altro si allenano per salvare le opere del Dipartimento di Antichità Greche, Etrusche e Romane. Dopodiché, il documentario lo spettacolare movimento del vaso di Thomir: un’opera alta due metri, per mezza tonnellata di peso, in bronzo e porcellana di Sèvres. Messo in riserva per quattro anni su un pianerottolo, ritroverà la luce, ma per questo dovrà percorrere quasi un chilometro nelle sale del museo... ed arrivare intero!

Il secondo documentario, a seguire, è Il Museo d’Orsay, lo spettacolo dell’arte, scritto e diretto da Bruno Ulmer. Un viaggio dietro le quinte di uno dei più famosi e visitati musei del mondo, con oltre tre milioni di visitatori l’anno e una collezione di quasi 100 mila opere, 70 mila delle quali custodite nei depositi. Un museo vivente, parte di una dinamica che, incessantemente, acuisce la curiosità e fa venire voglia di saperne di più, ed è proprio a questa scoperta che ci invita il documentario: andare dietro le quinte del museo, vederlo dal vivo nella sua quotidianità, scoprire le nuove storie che si nascondono dietro le opere, per vedere cosa, di solito, non vediamo. E l’importanza del ruolo di tutti all’interno dell’istituzione: dai lavoratori che spostano e spostano le opere agli amministratori, inclusi restauratori, curatori, registi o museografi, curatori.

Stasera su Rai5 due documentari sui musei di Parigi, uno sul Louvre e uno sul Musée d'Orsay
Stasera su Rai5 due documentari sui musei di Parigi, uno sul Louvre e uno sul Musée d'Orsay


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma