Il castello di Aymavilles, in Val d'Aosta, apre al pubblico per visite gratuite


Il Castello di Aymavilles (Valle d’Aosta) apre le porte al pubblico dal 4 al 26 agosto 2018 con visite guidate.

Dal 4 al 26 agosto 2018, il castello di Aymavilles (Valle d’Aosta) aprirà le porte al pubblico nell’ambito del cantiere-evento organizzato dall’Assessorato Istruzione e Cultura della Regione autonoma Valle d’Aosta allo scopo di mostrare i frutti dei recenti interventi conservativi indirizzati sia all’edificio che agli apparati decorativi interni. Restauri finanziati dal Programma Investimenti per la crescita e l’occupazione 2014/2020 (FESR), nell’ambito del progetto “Rete Cultura e Turismo per la competitività”, come spiegato dall’assessore Paolo Sammaritani.

Sempre secondo Sammaritani: “Questa è un’eccezionale anteprima rivolta sia alla comunità di Aymavilles che attende da anni la riapertura del suo castello, sia al grande pubblico, nell’ottica di ampliare la vasta offerta culturale valdostana per la stagione estiva 2018, con l’obiettivo di fare rete con gli atout culturali e turistici del territorio”.

Iniziato nel 2013, si è trattato, nelle parole del soprintendente per i beni e le attività culturali Roberto Domaine, “di un complesso intervento di restauro portato avanti con un approccio critico e nello stesso tempo audace per dare una lettura corretta alle varie sovrapposizioni architettoniche e decorative che nei secoli hanno caratterizzato le strutture del monumento”.

“Il progetto” ha aggiunto Domaine “si articola in una grande operazione di ricostruzione scenografica, per rendere al meglio il castello, quale museo di se stesso e futuro contenitore museale”.
Per il sindaco di Aymavilles, Loredana Petey: "il cantiere evento prima e l’apertura prima possibile del nostro castello costituiscono per la nostra comunità un’occasione di rilancio economico, sociale e turistico di grande rilevanza: il Castello di Aymavilles è forse la più importante delle nostre tre ’perle’: il maniero, il ponte del Pondel e la chiesa di Saint-Lèger".

Nel periodo sopraccitato, dunque, si terranno visite accompagnate completamente gratuite tutti i giorni dalle 14 alle 19, con partenza ogni mezz’ora per gruppi di massimo 25 persone (ultimo ingresso alle 18.30). È previsto un servizio di navetta gratuito, con partenza dall’area sportiva di Aymavilles, tutti i fine-settimana (sabato e domenica) e il 15 agosto. Non è necessario prenotare.

Il castello di Aymavilles fu eretto nel XIII secolo, presumibilmente a partire dal 1287, su una collinetta morenica che degrada verso la Dora Baltea, luogo ideale per scorgere il passaggio nella valle centrale dove si sviluppava la via delle Gallie, che collegava Mediolanum (l’attuale Milano) a Lugdunum (oggi chiamata Lione), nonché verso la val di Cogne, dove si estraeva il marmo.

Foto di Enrico Romanzi

Il castello di Aymavilles, in Val d'Aosta, apre al pubblico per visite gratuite
Il castello di Aymavilles, in Val d'Aosta, apre al pubblico per visite gratuite


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER