Notte Europea dei Musei: sabato 3 luglio apertura serale a 1 euro


Sabato 3 luglio 2021 torna la Notte Europea dei Musei: apertura straordinaria serale al costo simbolico di 1 euro. 

Sabato 3 luglio 2021 torna la Notte Europea dei Musei, l’iniziativa organizzata dal Ministero della Cultura francese e patrocinata dall’Unesco, dal Consiglio d’Europa e dall’ICOM giunta alla sua diciassettesima edizione. In occasione dell’evento si potrà accedere ai musei e ai luoghi della cultura straordinariamente in orario serale al costo simbolico di 1 euro (eccetto le gratuità previste). 

La manifestazione si propone in questo momento storico come un’opportunità di rilancio e di promozione delle attività degli Istituti previste durante la stagione estiva. Tutti gli eventi culturali saranno organizzati nel pieno rispetto delle vigenti normative anti-Covid per evitare assembramenti e garantire il distanziamento. 

Per scoprire le sedi museali e i luoghi della cultura che aderiscono all’iniziativa, nonché tutte le informazioni relative agli eventi e agli orari di apertura, è possibile accedere alla pagina istituzionale del Ministero della Cultura https://cultura.gov.it/evento/nottedeimusei2021. L’elenco è in continuo aggiornamento. 

La Direzione generale Musei segue e partecipa all’iniziativa attraverso i propri canali social #museitaliani con gli hashtag ufficiali #museitaliani #NuitDesMusées #NottedeiMusei.

Nell’immagine, il cortile del Museo del Bargello, tra i musei aderenti all’iniziativa 

Notte Europea dei Musei: sabato 3 luglio apertura serale a 1 euro
Notte Europea dei Musei: sabato 3 luglio apertura serale a 1 euro


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma