A Salsomaggiore Terme un'immersione nelle acque... artistiche di Galileo Chini


Le Terme di Salsomaggiore ospiteranno dall’11 settembre 2021 il progetto immersivo ad alta definizione L’Oro di Chini.

L’11 settembre 2021 inaugurerà presso le Terme Tommasini di Salsomaggiore (Parma) il progetto immersivo ad alta definizione L’Oro di Chini, nell’ambito del festival @cquechepassione.

Il festival punta i riflettori su un grande protagonista delle arti decorative il cui elemento centrale è l’acqua, proprio in una città dove l’acqua è fondamentale: Galileo Chini (Firenze, 1873 – 1956). 

Un tempo stabilimento termale per le classi operaie e oggi trasformato nello spazio pubblico della Nuova Corte Civica, le Terme Tommasini accoglieranno L’Oro di Chini, progetto immersivo multimediale curato da Marco Stucchi, Valeria Tedaldi per gli aspetti narrativi, Elena Bastianini per motion graphic, con la supervisione scientifica della studiosa salsese Maurizia Bonatti Bacchini.

L’evento consisterà in proiezioni ad altissima definizione che consentirano di vedere dettagli difficili da cogliere: grazie alle tecnologie utilizzate, sarà possibile approfondire, conoscere e comprendere meglio la poetica di Chini e apprezzare le architetture con uno sguardo nuovo, in grado di individuare gli aspetti più nascosti e di valorizzare i beni del patrimonio artistico. Le immagini scelte da Marco Stucchi sono così approfondite e ricche di dettagli da cogliere la pennellata di Chini, mostrando particolari inediti e inesplorati, che aprono la strada a nuovi studi e ricerche.

“È un progetto poetico, in grado di coniugare tradizione e innovazione”, dichiara Valeria Tedaldi. “Una narrazione, in chiave contemporanea, che permette di riscoprire un grande autore del calibro di Galileo Chini attraverso l’affascinante dettaglio delle sue opere. Si tratta di un’operazione culturale che permette, grazie all’uso delle moderne tecnologie, di cogliere la bellezza e la grandiosità di un artista poliedrico come Chini e di un’opera iconica sul piano della progettazione architettonica”.

 Attraverso la digitalizzazione, il lavoro del Chini diventa di più facile fruizione, grazie alla narrazione testuale e video. “Gli strumenti digitali consentono oggi una lettura, un’analisi e interpretazione delle opere artistiche che in passato non era possibile, afferma Marco Stucchi. ”Nel progetto L’Oro di Chini, l’utilizzo della tecnologia, e in particolare della rilevazione fotografica ad altissima risoluzione, permetterà al visitatore un dialogo virtuale con l’autore dell’opera, poiché saranno resi visibili dettagli impossibili da vedere a occhio nudo".

La Stanza delle Meraviglie, Pozzo Scotti e Palazzo dei Congressi sono tra i luoghi salsesi al centro del programma di visite guidate immersive che anticipano l’inaugurazione del grande evento, destinato a rimanere alla città. “L’installazione è il lascito del festival alla località che lo ospita”, spiega il sindaco Filippo Fritelli. “È il primo passo di quel sistema del museo diffuso e del racconto dell’ecosistema naturale di Salsomaggiore Terme, che nella Stanza delle meraviglie ha ad oggi la cabina di regia”.

Per le visite è previsto un costo di 6 euro a persona e di 3 euro per gli ospiti delle strutture ricettive di Salsomaggiore. L’ingresso a L’Oro dei Chini è invece gratuito.

@cquechepassione è il festival, ideato e coordinato dall’Amministrazione comunale di Salsomaggiore e realizzato grazie al contributo di Provincia di Parma, Parma Capitale Italiana della Cultura 2020 + 21, Fondazione Cariparma e PINKO.

Per dettagli sulle date e informazioni sugli eventi, consultare il programma aggiornato su https://visitsalsomaggiore.it/it/

Ph.Credit @cquechepassione

A Salsomaggiore Terme un'immersione nelle acque... artistiche di Galileo Chini
A Salsomaggiore Terme un'immersione nelle acque... artistiche di Galileo Chini


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma