Siena, quest'estate scopertura straordinaria del pavimento monumentale del Duomo, con una nuova luce


A Siena quest’estate, fino al 28 ottobre 2018, una scopertura straordinaria del pavimento del Duomo di Siena, con una nuova luce.

Si tiene dal 27 giugno al 31 luglio e poi ancora dal 18 agosto al 28 ottobre 2018 la scopertura straordinaria del pavimento del Duomo di Siena, uno dei più grandi capolavori dell’arte religiosa italiana. In lucem veniet. Il pavimento del Duomo splende di nuova luce è il titolo che è stato dato alla scopertura straordinaria che consentirà al pubblico di vedere l’opera con una nuova modalità di lettura che illumina le tarsie del tappeto marmoreo con inediti effetti cromatici. Il pavimento splenderà letteralmente di nuova luce grazie a un progetto di Opera Civita che, insieme all’Opera della Metropolitana di Siena ha contribuito alla valorizzazione del pavimento e a renderlo ancor più noto nel mondo (nel XIX secolo era stato definito “The Wonder of Siena”, la meraviglia di Siena, attestando così l’apprezzamento di cui l’opera godeva anche fuori dai confini italiani.

L’inaugurazione, il 27 giugno, avviene in occasione della settima edizione della rassegna Lux in nocte, aperture serali straordinarie dei monumenti del complesso del Duomo: per l’occasione, la scopertura del pavimento sarà introdotta da un’opera luminosa di Marco Nereo Rotelli che, con la sua cifra stilistica, capace di rendere visibile la parola come figura, ha ideato un percorso visivo dove arte, musica scrittura interagiscono dando voce alla facciata. Rotelli creerà una interrelazione tra l’arte e le diverse discipline del sapere, anche grazie a una lavagna luminosa interattiva. L’installazione luminosa intende rendere la facciata e l’interno della cattedrale con un percorso luminoso a suo modo inedito. “Con la luce”, si legge nella presentazione, “è possibile offrire una motivazione nuova al visitatore. Si va a guardare il pavimento del Duomo da tutto il mondo avendo cognizione di essere di fronte a qualcosa di unico”. Le parole della Sibilla Cumea, che in una delle tarsie marmoree del pavimento pronuncia la frase In lucem veniet (“verrà alla luce”), “hanno sensi estesi e mettono in reale relazione l’interno con l’esterno. La meraviglia del Duomo di Siena si animerà così per una notte come una metafora viva, una pagina magica di poesia che induce alla bellezza”.

Si entra in Duomo tutti i giorni dalle 10:30 alle 19:30 nei feriali e dalle 9:30 alle 17:30 nei festivi (la biglietteria apre alle 10, il biglietto si può acquistare anche online). Intero 8 euro, ridotto 6 euro (per gruppi e scolaresche), gratis per bambini fino a 6 anni, residenti e nati nel Comune di Siena, giornalisti accreditati, diversamente abili con accompagnatore, religiosi studenti dell’Università di Siena e dell’Università per Stranieri, gruppi parrocchiali dell’Arcidiocesi di Siena con lettera del parroco. Per info è possibile visitare il sito www.operaduomo.siena.it.

Siena, quest'estate scopertura straordinaria del pavimento monumentale del Duomo, con una nuova luce
Siena, quest'estate scopertura straordinaria del pavimento monumentale del Duomo, con una nuova luce


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma