Anticipazioni su “The New Pope”, seguito di “The Young Pope”: ci saranno Malkovich, Marilyn Manson e Sharon Stone


Anticipazioni su ’The New Pope’, la serie che rappresenterà la continuazione della fortunata ’The Young Pope’ di Paolo Sorrentino.

Sta per arrivare The New Pope, la serie televisiva che rappresenterà la continuazione (o, se vogliamo, la seconda stagione) di The Young Pope, fortunata serie del 2016 diretta da Paolo Sorrentino e che raccontava la storia del cardinale italo-americano Lenny Belardo (interpretato da Jude Law), inaspettatamente salito al soglio pontificio col nome di papa Pio XIII (che nella finzione è il primo papa statunitense della storia): gli episodi raccontano la trasformazione del giovane prelato, che agli inizi della serie è tranquillo e ha poca influenza sullo scacchiere politico del Vaticano, e una volta eletto papa diventa un pontefice energico, risoluto, reazionario, capace di manipolare e soggiogare le persone, quasi dispotico per certi aspetti, e del tutto indomabile (quando invece il conclave sperava di poterlo manovrare dato il suo carattere inizialmente mite).

Per The New Pope sono stati confermati alcuni dei protagonisti della prima serie: Jude Law sarà ancora papa Pio XIII, e ci saranno di nuovo Silvio Orlando (nei panni del cardinale Angelo Voiello, Segretario di Stato della Santa Sede), Javier Cámara (che interpreta il cardinale Bernardo Gutiérrez), Cécile de France (nel ruolo di Sophie Dubois, responsabile marketing del Vaticano), Luidivine Sagnier (donna profondamente devota al papa, moglie di una guardia svizzera). Ci sono poi alcuni nomi nuovi, tra i quali spiccano due star: John Malkovich e Sharon Stone. Inoltre, trapelano anche voci sulla partecipazione di Marilyn Manson. Malkovich avrà un ruolo da protagonista, mentre Manson e Stone compariranno come guest star. Tra gli attori italiani, un ruolo spetterà anche a Massimo Ghini.

Quanto alla trama, le prime indiscrezioni fanno sapere che The New Pope comincerà laddove si era interrotto The Young Pope: in particolare, dopo la sua prima apparizione pubblica a Venezia, Pio XIII ha un malore, entra in coma, e il Segretario di Stato della Santa Sede ordina un nuovo conclave per far eleggere un altro pontefice. La scelta ricadrà sul cardinale inglese che verrà interpretato da Malkovich (e che salirà al soglio di Pietro con il nome di Giovanni Paolo III), ma Jude Law, con il suo Pio XIII, sarà ancora protagonista, e a un certo punto della storia si riprenderà, come ha già anticipato Paolo Sorrentino (“ci sembrava costoso”, ha dichiarato scherzando all’ANSA, “pagare una star come Jude Law per dormire e infatti ad un certo punto si sveglierà”). A proposito della sua partecipazione, Malkovich ha dichiarato all’ANSA: “sono stato un grande fan della prima serie, non sono un cattolico né esperto di cose papali, ma sono affascinato dalla filosofia, dalla teologia, dalle vicende del Vaticano”.

Sappiamo poi che tra i due papi nascerà uno scontro, dato che avranno caratteri opposti: reazionario, intransigente, dogmatico e quasi fondamentalista Pio XIII, attuale, moderno e contrario agli estremismi Giovanni Paolo III. Quanto ad altri particolari, Sorrentino ha dichiarato sempre all’ANSA che “il Vaticano sa custodire molto bene i propri segreti”. Sappiamo però che nella seconda stagione della serie il regista ha lavorato molto di fantasia.

Gli episodi della nuova serie (nove in tutto) arriveranno in autunno su Sky Atlantic ma saranno presentati in anteprima alla 76ma Mostra del Cinema di Venezia: in particolare verranno proiettati il primo e il settimo episodio. The New Pope è prodotta da Lorenzo Mieli e Mario Gianani per Wildside e co-prodotta da Haut et Court TV e Mediapro e distribuita da Fremantle.

Anticipazioni su “The New Pope”, seguito di “The Young Pope”: ci saranno Malkovich, Marilyn Manson e Sharon Stone
Anticipazioni su “The New Pope”, seguito di “The Young Pope”: ci saranno Malkovich, Marilyn Manson e Sharon Stone


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER