Ministero, in arrivo due concorsi per musei, archivi e biblioteche: 150 posti in tutto


Sono in arrivo un concorso e una procedura selettiva che rimpingueranno i ranghi del Ministero della Cultura: in tutto sono 150 posti.

È stato pubblicato il Decreto Interministeriale firmato dal Ministro della Cultura, Dario Franceschini, e dal Ministro per la Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta, che rende noto il disciplinare del concorso pubblico che recluterà nei ranghi del MiC 100 unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato nel ruolo di “Assistente alla Fruizione, Accoglienza e Vigilanza” (seconda area funzionale, posizione economica F2) e di 50 unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato nel profilo di “Operatore alla Custodia, Vigilanza e Accoglienza” (seconda area funzionale, posizione economica F1). Per esser precisi, nel primo caso si tratta di un concorso pubblico, nel secondo caso di una procedura selettiva. Il MiC si avvarrà, per le procedure, della Commissione per l’Attuazione del Progetto di Riqualificazione delle Pubbliche Amministrazioni (RIPAM), che a sua volta farà uso del personale messo a disposizione da Formez PA.

Gli Assistenti saranno equamente distribuiti nelle varie regioni. 4 in Abruzzo (2 Archivio di Stato di Chieti, 2 Archivio di Stato di Pescara), 2 in Basilicata (1 Soprintendenza ABAP Basilicata, 1 Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Basilicata), 6 in Calabria (4 Direzione Regionale Musei, 2 Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria), 12 in Campania (2 Biblioteca Nazionale Vittorio Emanuele III di Napoli, 6 Parco Archeologico Campi Flegrei, 4 Parco Archeologico di Ercolano), 5 in Emilia Romagna (3 Gallerie Estensi, 2 Complesso della Pilotta), 2 Friuli-Venezia Giulia (1 Direzione Regionale Musei, 1 Castello di Miramare), 16 nel Lazio (1 Archivio di Stato di Rieti, 3 Direzione Regionale Musei, 2 GNAM di Roma, 3 Parco Archeologico Ostia Antica, 3 Soprintendenza ABAP Viterbo ed Etruria Meridionale, 2 Soprintendenza ABAP Frosinone e Latina), 4 in Liguria (1 Archivio di Stato Imperia, 1 Palazzo Reale Genova, 2 Direzione Regionale Musei), 7 in Lombardia (1 Archivio di Stato di Milano, 4 Direzione Regionale Musei, 1 Soprintendenza ABAP Como, Lecco, Sondrio e Varese, 1 Soprintendenza ABAP Monza-Brianza e Pavia), 3 nelle Marche (1 Archivio di Stato di Fermo, 1 Direzione Regionale Musei Marche, 1 Galleria Nazionale delle Marche), 2 in Molise (Direzione Regionale Musei), 5 in Piemonte (2 Soprintendenza ABAP Biella, Novara, Verbania e Vercelli, 2 Direzione Regionale Musei, 1 Musei Reali Torino), 5 in Puglia (1 Biblioteca Nazionale Bari, 1 Soprintendenza Archivistica e Bibliografica Puglia, 2 Direzione Regionale Musei, 1 MArTa Taranto), 2 Sardegna (1 Direzione Regionale Musei, 1 Museo Archeologico Nazionale Cagliari), 12 in Toscana (4 Musei del Bargello, 4 Galleria dell’Accademia, 4 Direzione Regionale Musei), 2 nella Provincia Autonoma di Bolzano (Archivio di Stato), 5 in Umbria (2 Galleria Nazionale dell’Umbria, 3 Soprintendenza ABAP Umbria), 6 in Veneto (1 Archivio di Stato di Belluno, 1 Archivio di Stato di Treviso, 2 Direzione Regionale Musei, 2 Gallerie dell’Accademia).

Equamente distribuiti anche i posti da Operatore alla Custodia: 1 in Abruzzo (Direzione Regionale Musei), 2 in Basilicata (1 Direzione Regionale Musei, 1 Archivio di Stato di Matera), 1 in Calabria (Archivio di Stato di Vibo Valentia), 11 in Campania (1 Biblioteca Universitaria di Napoli, 2 Direzione Regionale Musei, 2 Archivio di Stato di Napoli, 1 Museo di Capodimonte, 1 Parco Archeologico di Pompei, 1 Archivio di Stato di Caserta, 2 Reggia di Caserta), 2 in Emilia Romagna (1 Archivio di Stato di Forlì, 1 Pinacoteca Nazionale di Bologna), 1 in Friuli-Venezia Giulia (Archivio di Stato di Pordenone), 11 nel Lazio (1 Archivio di Stato di Latina, 2 Archivio di Stato di Rieti, 1 Archivio di Stato di Roma, 1 Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, 1 Direzione Regionale Musei, 1 Galleria Nazionale d’Arte Antica, 1 Museo Nazionale Etrusco, 1 Museo Nazionale Romano, 2 Villa Adriana e Villa d’Este), 1 in Liguria (Direzione Regionale Musei), 1 in Lombardia (Archivio di Stato di Cremona), 1 nelle Marche (Archivio di Stato di Ascoli Piceno), 1 in Molise (Archivio di Stato di Campobasso), 1 in Piemonte (Archivio di Stato di Alessandria), 2 in Puglia (1 MArTa Taranto, 1 Archivio di Stato di Foggia), 1 Sardegna (Archivio di Stato di Nuoro), 1 in Sicilia (Archivio di Stato di Catania), 6 in Toscana (2 Archivio di Stato di Firenze, 1 Opificio delle Pietre Dure, 3 Direzione Regionale Musei), 1 in Trentino-Alto Adige (Archivio di Stato di Trento), 2 in Umbria (1 Galleria Nazionale dell’Umbria, 1 Soprintendenza ABAP Umbria), 3 in Veneto (1 Archivio di Stato di Treviso, 1 Archivio di Stato di Belluno, 1 Direzione Regionale Musei).

Per entrambe le procedure, bando e avviso di selezione verranno resi noti prossimamente. Per lo svolgimento del concorso da 100 posti, è previsto lo svolgimento di prove d’esame che consisteranno in uno scritto e in un eventuale orale (le materie saranno indicate nel bando). Prevista anche una fase di valutazione dei titoli legalmente riconosciuti, che potranno concorrere alla formazione del punteggio finale. Per quanto riguarda invece il procedimento da 50 posti, i lavoratori sono avviati numericamente alla selezione secondo l’ordine delle graduatorie risultante dalle liste di collocamento delle circoscrizioni territorialmente competenti. Previsto lo svolgimento di prove di idoneità.

Ministero, in arrivo due concorsi per musei, archivi e biblioteche: 150 posti in tutto
Ministero, in arrivo due concorsi per musei, archivi e biblioteche: 150 posti in tutto


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma