A Siena il viaggio fotografico nei Crepuscolari di Roberto Bocci


Dal 9 al 25 agosto 2019 la Galleria Olmastroni di Siena ospita la mostra I Crepuscolari, viaggio fotografico di Roberto Bocci.

Dal 9 al 25 agosto 2019 è previsto un nuovo appuntamento nell’ambito della rassegna Artesiena: la Galleria Olmastroni di Palazzo Patrizi ospiterà I Crepuscolari

Si tratta di un viaggio fotografico di Roberto Bocci attraverso scatti che catturano gli attimi precedenti e seguenti il tramonto. Panoramiche digitali cariche di significato metaforico e simbolico, dove la transizione tra il giorno e la notte, la luce e l’oscurità, l’essere e il non essere, ritraggono la vita che viene e che va.

Al calare del sole, le figure umane si perdono sullo sfondo, lasciando spazio all’oscurità, gli orizzonti divengono surreali e di apparente bellezza. Dietro a queste scene si nasconde molto altro: il cambiamento non riguarda solo la fine del giorno, ma anche una trasformazione più segreta e silenziosa, quella del clima.

L’artista intende smuovere le coscienze per ricordare che l’abuso perpetrato sul nostro pianeta porterà presto al crepuscolo della nostra esistenza sulla Terra. Necessaria una sostenibilità della vita che deve confrontarsi con l’impronta ecologica.

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle 15.30 alle 18.30 e sarà ad ingresso gratuito.

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraI Crepuscolari
CittàSiena
DateDal 09/08/2019 al 25/08/2019

A Siena il viaggio fotografico nei Crepuscolari di Roberto Bocci
A Siena il viaggio fotografico nei Crepuscolari di Roberto Bocci


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma