Una mostra su Vivian Maier al Castello dei Vescovi di Luni. Ci sono foto mai esposte in Italia


Fino al 14 ottobre 2018 è possibile visitare la mostra ’L’autre Vivian. L’altra Vivian Maier’ alla Torre del Castello dei Vescovi di Luni di Castelnuovo Magra.

L’autre Vivian. L’altra Vivian Maier è la mostra dedicata alla fotografa Vivian Maier allestita, dal 1° giugno fino al 14 ottobre 2018, nei 6 piani della Torre del Castello dei Vescovi di Luni di Castelnuovo Magra (provincia della Spezia). Curata da Roberto Carlone e Caterina Cavallari, l’esposizione mette in mostra cinquanta fotografie dell’autrice, alcune delle quali provenienti da una collezione privata e mai esposte in Italia, scattatate durante il suo soggiorno a Champsaur, in Francia, dove abbracciò le sue origini francesi (da parte di sua madre).

Vivian era una fotografa autodidatta che, con le sue foto prevalentemente in bianco e nero, realizzava storie di vite comuni colte nella loro profondità e nella loro verità essenziale attraverso dei semplici scatti. L’esposizione è  realizzata grazie all’associazione Archivi della Resistenza di Fosdinovo (Massa e Carrara) in collaborazione con l’associazione francese “Vivian Maier et le Champsaur”, che raccoglie testimonianze del rapporto di Vivian Maier con la Francia.

“Aprire queste mostre è ogni volta un’emozione particolare”, ha sottolineato il sindaco Daniele Montebello: “hanno preso una direzione importante che ci vede coinvolti come amministrazione ma in stretta collaborazione con associazioni, volontari e artisti. Non si tratta di un ’pacchetto’ preconfezionato ma di un qualcosa che di volta in volta viene pensato e studiato per spazi espositivi non comuni ma affascinanti. Grazie all’intesa ormai consolidata con Archivi della Resistenza e con la collaborazione dell’associazione transalpina e soprattutto dei curatori Roberto Carlone e Caterina Cavallari, siamo riusciti ad allestire un percorso emozionante che ritrae Vivian Maier nel suo periodo francese come pochi l’hanno vista”.

“Vivian era una fotografa vera” ha puntualizzato Carlone “non la persona bizzarra che spesso è stata tratteggiata. Ha immortalato persone comuni, stabilendo con loro una relazione molto forte. Questo è un viaggio all’interno delle sue fantasie e dei suoi segni, una mostra da visitare da soli come lei si poneva con i soggetti delle sue fotografie. La maggior parte di quelle esposte sono state stampate da lei in camera oscura, è stata un’autodidatta ma ha sempre ’respirato’ quest’arte”.
Incontri, proiezioni, workshop, spettacoli e convegni accompagneranno la mostra.
Orari: sabato e domenica dalle ore 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.30 nei mesi di giugno, settembre e ottobre; tutti i giorni tranne il lunedì dalle ore 10 alle 12.30 e dalle 17 alle 23 nei mesi di luglio e agosto.
Prezzo del biglietto: intero 7 €, ridotto 5 €.
Per informazioni potete telefonare al numero 0187693832-837 oppure mandare una mail a turismo@comune.castelnuovomagra.sp.it.

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraL’autre Vivian. L’altra Vivian Maier
CittàCastelnuovo Magra
SedeTorre del Castello dei Vescovi di Luni
DateDal 01/06/2018 al 14/10/2018
ArtistiVivian Maier
TemiFotografia

Una mostra su Vivian Maier al Castello dei Vescovi di Luni. Ci sono foto mai esposte in Italia
Una mostra su Vivian Maier al Castello dei Vescovi di Luni. Ci sono foto mai esposte in Italia


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Le opere di Emanuele Giannelli protagoniste a Forte dei Marmi per la mostra “Altro come possibilità”
Le opere di Emanuele Giannelli protagoniste a Forte dei Marmi per la mostra “Altro come possibilità”
Gilded cage, la gabbia dorata di Ai Weiwei, è a Venezia
Gilded cage, la gabbia dorata di Ai Weiwei, è a Venezia
2200 anni di storia della Via Emilia raccontati da Anas in una grande mostra a Reggio Emilia
2200 anni di storia della Via Emilia raccontati da Anas in una grande mostra a Reggio Emilia
Grandi fotografi contemporanei in dialogo a Milano: McCurry e altri in mostra
Grandi fotografi contemporanei in dialogo a Milano: McCurry e altri in mostra
Il tema del gioco raccontato attraverso le fotografie di Pepi Merisio
Il tema del gioco raccontato attraverso le fotografie di Pepi Merisio
La soglia è la sorgente: l'opera di Mikayel Ohanjanyan esposta al Museo dell'Opera del Duomo di Firenze
La soglia è la sorgente: l'opera di Mikayel Ohanjanyan esposta al Museo dell'Opera del Duomo di Firenze