Urs Lüthi in mostra alla Otto Gallery di Bologna con “Aus der Serie der grossen Gefühle”


Dal 18 gennaio al 10 aprile 2020 Urs Lüthi torna alla Otto Gallery di Bologna con la mostra ’Aus der Serie der grossen Gefühle’.

Dopo Nothing to hide del 2010 e Art is the Better Life del 2016, la OTTO Gallery di Bologna presenta, dal 18 gennaio al 10 aprile 2020, la terza mostra personale dell’artista svizzero Urs Lüthi (Kriens, 1947) intitolata Aus der Serie der grossen Gefühle (dalla serie dei Grandi Sentimenti).

Se le precedenti mostre si concentravano sulla fotografia, la scultura, le installazioni e le performance video di Lüthi, Aus der Serie der grossen Gefühle ci presenta la produzione pittorica dell’artista degli anni Ottanta. Nelle grandi tele figurative dipinte ad acrilico e poste nelle sale espositive della galleria in dialogo con cicli diversi di autoritratti scultorei, campeggiano sovrapponendosi gli uni agli altri corpi femminili e maschili ora stilisticamente declinati come rappresentazioni foto-realistiche di nudi quasi classici, ora come figure comiche simili a fumetti o a divertite esecuzioni vicine all’elementarietà del graffitismo.

È una pittura volutamente banalizzante e ironica, indifferente a tecnicismi e qualità estetiche primarie, che affronta il rapporto esistenziale, di senso tra l’individuo e la sua identità, il corpo e il suo doppio; ma soprattutto il medium pittorico in Urs Lüthi sembra deputato a dare forma e carne ai sentimenti e alle emozioni: gli universi emozionali legati all’amore e alla morte e le pulsioni umane universali più inconfessabili e profonde sono rappresentati in questa serie di autoritratti pittorici tramite una strategia di rispecchiamento dove l’immagine dell’artista diventa la metafora attraverso cui la condizione umana si mostra. Parallelamente l’indagine pittorica nell’artista svizzero assume anche la forma di partiture decorative svolte con pittura nitida e impersonale: composizioni di campi di colore astratti creano sequenze di pattern geometrici che fanno da pendant alla pittura di corpi dando vita a dittici seducenti.

Nato a Kriens (Lucerna, Svizzera) nel 1947, Urs Lüthi vive e lavora a Monaco di Baviera. Le sue opere sono state esposte in istituzioni come Kunstmuseum Luzern, Lucerna (Svizzera), Kunsthalle Göppingen (Germania), Viafarini DOCVA di MilanoFondazione Brodbeck di Catania e MACRO di Roma, per citarne alcune. Nel 2001 ha rappresentato la Svizzera alla Biennale di Venezia.

Per tutte le informazioni potete visitare il sito ufficiale della OTTO Gallery.

Nell’immagine: un’opera di Urs Lüthi

Urs Lüthi in mostra alla Otto Gallery di Bologna con “Aus der Serie der grossen Gefühle”
Urs Lüthi in mostra alla Otto Gallery di Bologna con “Aus der Serie der grossen Gefühle”


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER