Classico ed extraeuropeo nel contemporaneo: le opere di Massimiliano Pelletti in mostra al MARCA di Catanzaro


Il MARCA - Museo delle Arti di Catanzaro ospita Looking Forward to the Past, la mostra personale dello scultore Massimiliano Pelletti (Pietrasanta, 1975) aperta dall’8 febbraio al 30 aprile 2020.

Curata da Alessandro Romanini e promossa da Fondazione Rocco Guglielmo, la mostra espone circa trenta opere nella sua produzione più recente e, in anteprima, la serie di sculture concepita appositamente per gli spazi del Museo delle Arti di Catanzaro.

Scopo della rassegna è mettere in risalto la poetica di Massimiliano Pelletti che si alimenta di un concetto di classico e tradizione, come ispirazione, attitudine e soprattutto fuoco che alimenta lo sviluppo creativo, come Gustav Mahler sentenzia: “Tradizione non è il culto delle ceneri ma la custodia del fuoco”. Questo spirito ha portato Pelletti, nel corso degli ultimi anni, a indagare la produzione plastica delle civiltà extraeuropee e a focalizzare l’attenzione sulla scultura del continente africano e a interrogarsi sulla sua storia e sulla natura delle sue arti, consapevole dell’esistenza di un concetto di classicità anche in questi luoghi, spesso sviluppatasi in parallelo, o addirittura, prima della nostra.

“L’Africa è un continente composto da cinquantaquattro diversi paesi e altrettante realtà culturali: ha una ricchezza espressiva e creativa immensa, abbinata a grandi capacità artigianali. In particolare, mi ha sempre stimolato il legame fra la dimensione plastica e quella rituale, quasi liturgica, delle sculture africane, in cui ritrovo la stessa ieraticità della scultura ellenistica e la dimensione totemica dell’arte dei pellerossa americani”, afferma Pelletti. Le nuove sculture che l’artista porta in mostra al museo di Catanzaro sono una sintesi di queste riflessioni: nella stessa opera, si riscontrano elementi plastici appartenenti alla nostra storia più vicina e quelli delle maschere africane, armoniche simbiosi rese possibili dalla sapienza realizzativa e dall’incessante ricerca che connotano lo scultore.

La mostra è realizzata grazie al prezioso contributo della Galleria Barbara Paci di Pietrasanta.

Per tutte le informazioni potete visitare il sito ufficiale del MARCA. Per conoscere l’artista potete visitare il sito ufficiale cliccando qui.

Informazioni sulla mostra

Titolo mostraLooking Forward to the Past
CittàCatanzaro
SedeMARCA - Museo delle Arti di Catanzaro
DateDal 08/02/2020 al 30/04/2020
ArtistiMassimiliano Pelletti
CuratoriAlessandro Romanini
TemiArte contemporanea

Classico ed extraeuropeo nel contemporaneo: le opere di Massimiliano Pelletti in mostra al MARCA di Catanzaro
Classico ed extraeuropeo nel contemporaneo: le opere di Massimiliano Pelletti in mostra al MARCA di Catanzaro


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Nel 2018 una grande mostra su Marina Abramovic a Firenze
Nel 2018 una grande mostra su Marina Abramovic a Firenze
Arte giapponese e arte francese, il Louvre Abu Dhabi apre la stagione autunnale con una mostra
Arte giapponese e arte francese, il Louvre Abu Dhabi apre la stagione autunnale con una mostra
Giardini in dialogo con l'antico: Lawrence Beck in mostra al Palazzo Ducale di Sassuolo
Giardini in dialogo con l'antico: Lawrence Beck in mostra al Palazzo Ducale di Sassuolo
Al Louvre una grande mostra sulla scultura del Rinascimento da Donatello a Michelangelo
Al Louvre una grande mostra sulla scultura del Rinascimento da Donatello a Michelangelo
Federico Fellini nell'obiettivo (confidenziale) di Vittoriano Rastelli alla Casa del Cinema
Federico Fellini nell'obiettivo (confidenziale) di Vittoriano Rastelli alla Casa del Cinema
A Bologna finalmente la mostra dei muralisti messicani rimasta in sospeso dal 1973
A Bologna finalmente la mostra dei muralisti messicani rimasta in sospeso dal 1973